Quotidiani locali

Alluvione a Livorno, così si è allagata la villetta di viale Nazario Sauro - Mappa

Una falla nella tombatura del canale o un'esondazione quattrocento metri più a monte: le due ipotesi più accreditate su cosa abbia portato l'onda di fango ad abbattersi sulla casa della famiglia Ramacciotti, annegata tra le mura domestiche la notte del nubrifragio

LIVORNO. Ci sono varie ipotesi sulla dinamica che ha portato all'allagamento della casa di viale Nazario Sauro in cui ha perso la vita la famiglia Ramacciotti : il piccolo Filippo, il babbo Simone, la mamma Glenda e il nonno Roberto. L'onda ha risparmiato soltanto Camilla, la figlia di tre anni, e la nonna Paola.

Gli addetti ai lavori stanno prendendo in considerazione ogni possibilità. Per il momento le versioni più accreditate sono due.

PRIMA IPOTESI

L'acqua ha invaso il seminterrato della villetta perché il tunnel sotterraneo all'interno del quale passa l'ultimo tratto del Rio Maggiore non sarebbe riuscito a contenere la piena del torrente. Quest'ultimo ha prima colmato tutte le casse d'espansione incontrate nel suo percorso poi, una volta arrivato all'ingresso del canale sotterraneo, avrebbe deviato nell'area circostante spingendosi vero il mare.

Sul suo percorso avrebbe incrociato la casa della famiglia Ramacciotti, riversandosi nel suo cortile fino a riempirlo.

SECONDA IPOTESI

L'inondazione del cortile e all'abitazione dei Ramacciotti non sarebbe dipesa direttamente dalla fuoriuscita del Rio Maggiore dagli argini - che comunque c'è stata -, ma da una falla nel condotto sotterraneo in cui il torrente è tombato. La rottura si sarebbe verificata proprio nei pressi della villetta.

Questa ipotesi è avvalorata dal fatto che nelle strade intorno alla casa - viale Nazario Sauro, via Enrico Toti e via Rodocanacchi - l'acqua ha raggiunto livelli più alti rispetto a quelli del resto dell'area alluvionata.

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie