Quotidiani locali

Spaccata alla Tecnografica: 20mila euro di danni per rubarne 30

I ladri hanno sfondato la saracinesca e una porta di vetro con il furgone e sono riusciti a entrare dentro

LIVORNO. Andando in retromarcia con un furgone, hanno sfondato la saracinesca e una porta di vetro della Tecnografica e sono riusciti a entrare dentro. Hanno puntato subito la cassa, ma all’interno c’erano meno di trenta euro. E allora, insieme a quei pochi spiccioli, hanno portato via alcuni giocattoli. Un bottino di poco conto, insomma, ma adesso il negozio del Picchianti – che vende soprattutto prodotti di cancelleria per l’ufficio e la scuola – deve fare i conti con i danni.

«Il problema non è quello che è stato rubato – spiega la titolare Lea Morreale – ma quello che hanno combinato questi ladri: la saracinesca e una porta di vetro sono state distrutte, inoltre l’impatto ha fatto cadere per terra computer, monitor, stampanti e altri oggetti. Non abbiamo ancora calcolato i danni con precisione, ma comunque siamo tra i 15 e i 20mila euro. Noi siamo qui da un paio di anni e questo episodio è difficile da sopportare, ma ci rialzeremo sicuramente».

Il furto si è verificato nella notte tra sabato 17 e domenica 18 giugno in via dei Ramai, al Picchianti. Ed è stato scoperto solo domenica mattina, quando un uomo è andato nel suo ufficio – che si trova proprio sopra alla Tecnografica – e ha visto la vetrata del negozio sfondata.

Così è partita la chiamata alla polizia, con gli agenti che hanno avvisato la titolare e si sono presentati sul posto per i rilievi. Le indagini della polizia sono partite dalla ricerca di sistemi di videosorveglianza nella zona, che potrebbero aiutare la polizia a risalire ai malviventi.

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare