Quotidiani locali

Peschereccio naufraga contro gli scogli, salvato l'equipaggio

La barca era incagliata nel porticciolo della Gorgona, comandante e marinaio sono stati portati in salvo dalla capitaneria e dalla polizia penitenziaria

LIVORNO. Un peschereccio salpato martedì 18 aprile alle 3 di notte da Viareggio avrebbe dovuto fare ritorno dopo un paio di giorni , ma così non è stato per il maltempo: alle 23.30 circa è rimasto incagliato sugli scogli del porticciolo della Gorgona e ha cominciato a imbarcare acqua. Solo l'intervento della Capitaneria di porto e della polizia penitenziaria ha evitato il peggio.

Il comandante, 48 anni originario di Termini Imerese e il marinaio, 34, di Viareggio , sono stati sorpresi da un forte grecale e con problemi alla pompa di sentina hanno incominciato a imbarcare acqua. La guardia costiera di Livorno, ricevuta la richiesta di soccorso, ha subito  mollato gli ormeggi e in 35 minuti è arrivata nel porto di Gorgona dove, a causa del vento e  della corrente, ha trovato il peschereccio incagliato negli scogli dentro il porto.

La guardia costiera ha permesso lo sbarco a terra dell'equipaggio che è stato visitato dal medico di turno. Il dottor Marco Borgioli, che ha misurato i parametri vitali e ha parlato con i due per tranquillizzarli senza somministrare alcun farmaco. I  naufraghi hanno quindi trascorso la notte sull'isola mentre resta in sospeso la sorte che toccherà alla barca incagliata fra gli scogli e adesso inclinata.

"È tutta la mia vita", ha esclamato il comandante del peschereccio guardando con occhi impauriti la sua barca e immaginando il peggio. "Non voglio tornare a casa senza di lei", ha aggiunto. I due membri dell'equipaggio hanno quindi trascorso la notte in Gorgona come pure gli uomini della guardia costiera: alla loro sistemazione ha pensato la polizia penitenziaria.

"Se avessimo avuto un mezzo nostro - denuncia il sindacalista  Pierangelo Campolattano, segretario provinciale della Cisl-Fns per la penitenziaria - più volte richiesto e fermo al piazzale del carcere di Livorno avremmo evitato di far intervenire la capitaneria".

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE

Stampare un libro, ecco come risparmiare