Quotidiani locali

allarme alla calata assab

Autocisterna perde acido in porto

I vigili del fuoco hanno effettuato il trasbordo su un altro mezzo

LIVORNO. Intervento in porto dei vigili del fuoco, nella tarda serata di sabato, per una perdita di acido cloridrico da un’autocisterna che era appena sbarcata da una nave alla calata Assab. Fortunatamente non c’è stato nessun problema per le persone e nessun inquinamento ambientale. La zona è stata transennata con il nastro biancorosso in attesa di effettuare il pompaggio del prodotto chimico e il trasbordo su un’altra autocisterna.

L’allarme è scattato verso le 20, e sul posto è intervenuta subito una squadra dei vigili del fuoco con personale Nbcr (specializzato in interventi con il coinvolgimento appunto di sostanze chimiche) che ha provveduto con tute e autorespiratori a operare il contenimento della perdita con del materiale assorbente. Insieme ai vigili del fuoco sono intervenuti anche gli uomini della capitaneria di porto, il personale della Autorità portuale e una squadra del servizio chimico del porto.

Il mezzo, proveniente dalla Sardegna, era diretto a Porto Marghera e la perdita di acido cloridrico, si è trattato

comunque di un lieve sversamento, si è evidenziata, da una flangia esterna all’autocisterna. Dopo circa due ore e mezzo sono iniziate le operazioni di trasferimento della sostanza, che è stata come detto pompata in un altro mezzo fatto arrivare appositamente sul piazzale portuale.

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE

Stampare un libro, ecco come risparmiare