Quotidiani locali

asta la bici

CiclOfficina Contropedale,  c'è la prima asta pubblica di biciclette recuperate

Livorno, l' appuntamento con Asta la bici è per sabato 4 marzo: banditore il comico Michele Crestacci. Prezzi popolari

LIVORNO.  “Venghino, Signori Venghino!”, urlano i banditori d'asta per catturare l'attenzione dei presenti, e “Venghino, Signori Venghino!” dice anche la CiclOfficina Contropedale di Arci Solidarietà Livorno, pronta a presentare a tutti i livornesi le biciclette recuperate dai richiedenti asilo in questi mesi. La prima asta pubblica è in programma sabato 4 marzo in piazza Garibaldi dalle 11 alle 13.

ASTA PUBBLICA: BANDITORE IL COMICO CRESTACCI

Nuovi colori, fiori che si arrampicano sui manubri e tante misteriose trasformazioni per queste vecchie biciclette portare a nuova vita. La CiclOfficina ControPedale presenta la prima asta pubblica di biciclette a prezzi popolari, recuperate da Dawuda, Jerry, Christopher e Stefane, quattro richiedenti asilo inseriti all'interno del progetto di accoglienza di Arci Solidarietà Livorno. Per la prima asta pubblica della CiclOfficina, in programma sabato 4 marzo in piazza Garibaldi dalle 11 alle 13, il banditore che condurrà le trattative tra i presenti sarà l'attore comico contemporaneo Michele Crestacci, che a colpi di battute, presenterà al pubblico ogni singola bicicletta, che avrà una specifica base d'asta da cui partire e per la quale verrà stabilito un rilancio minimo; le bici verranno assegnate al miglior offerente.

IL CONTRIBUTO DEI LIVORNESI

Molti livornesi hanno dato il proprio contributo già nei giorni precedenti all'inaugurazione dello spazio dell'officina, regalando biciclette, copertoni, attrezzi, camere d'aria, mostrando interesse e curiosità per questo progetto. La CiclOfficina Contropedale sta proseguendo a passo spedito il suo viaggio all'insegna dell'inclusione e della promozione del riciclo e della sostenibilità e a circa un mese dall'inaugurazione è già pronta a presentarsi al pubblico, esponendo le prime biciclette raccolte grazie alla generosità della cittadinanza livornese, trasformate o portate a nuova vita. L'asta sarà un'occasione di incontro e scambio con la cittadinanza, sempre tenendo presente che la finalità del progetto della CiclOfficina Contropedale è quella dell'inclusione e del recupero creativo, lavorando con materiali usati donati liberamente da chi vorrà contribuire a questo progetto. L'intero ricavato dell'asta sarà mirato a sostenere i costi stessi della CiclOfficina,

senza alcuna finalità di lucro. La cittadinanza è invitata a partecipare a questa ulteriore importante fase della CiclOfficina! Per chi volesse regalare bici o vecchi attrezzi ricordiamo che la CiclOfficina è aperta martedì e mercoledì dalle 9 alle 12:30 e venerdì dalle 16 alle 19.30.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Stampare un libro, ecco come risparmiare