Quotidiani locali

Porta a porta, multata l’amministratrice di Banditella

Livorno, «Ho agito in buonafede». Già pagati i 50 euro. Nel 2016 per il porta a porta multate 4 attività in Venezia

LIVORNO. Alla fine l’hanno multata. E lei, appena ha ricevuto la notifica, ha pagato. In tutto fanno cinquanta euro. Per un conferimento errato di rifiuti in via Provenzal, in violazione dell’ordinanza sul porta a porta. Così c’è scritto nel verbale che ieri mattina è stato consegnato dalla polizia municipale a Mirella Campidonico, l’amministratrice di condominio che negli ultimi giorni si è scontrata con il sindaco Filippo Nogarin.

Al centro del botta a risposta prima social poi epistolare non ci sono tutti i bidoncini del porta a porta, ma i sacchetti gialli del multimateriale (come plastica e scatolette) che l’amministratrice aveva indicato ai condomini di stoccare lungo via Provenzal, in Banditella, dove fino a qualche tempo fa c’erano i cassonetti dell’immondizia. «L’ho fatto in buona fede - ha ripetuto anche ieri ai vigili urbani che le hanno notificato l’atto - ho cercato di individuare dei punti dove i sacchi non arrecassero disturbo rispetto a collocarli sul marciapiede». «Mi hanno notificato la multa con molta gentilezza», ha poi confermato quando l’abbiamo contattata, nel primo pomeriggio.

Non si scompone, usa toni gentili, ma anche un filo di ironia: «Se la pago? Subito. È un regalo che faccio volentieri al Comune, sperando che usino questi soldi per fini positivi...». E in effetti il bollettino è stato pagato subito, il tempo di uscire di casa. «Se ho sbagliato pago, ma non si dica che boicotto il porta a porta, guardate come abbiamo organizzato il servizio per le 300 famiglie di via Provenzal e con quali sforzi...», ci aveva già ripetuto due giorni fa Campidonico, rispondendo a distanza alle parole che Nogarin ha lanciato sui social scatenando centinaia di commenti.

leggi anche:

Cosa aveva scritto il sindaco? Che «qualcuno sta tentando di boicottare la rivoluzione in corso a Livorno», che «un amministratore ha affisso una nota in cui invita i condomini a ignorare le disposizioni dell'amministrazione e ad abbandonare i rifiuti in mezzo alla strada» e che «non resteremo a guardare di fronte a questo comportamento». Ma quanti livornesi, nel corso dell’ultimo anno, hanno preso una multa simile a quella dell’amministratrice, in violazione delle ordinanze sul porta a porta? In tutto, nel 2016, i multati sono stati quattro. E la curiosità è che sono tutti esercenti della Venezia, il quartiere che per primo ha sperimentato davvero il porta a porta.

«Sono stati multati per un conferimento errato dei rifiuti, messi nei bidoni sbagliati, o magari per il non rispetto dei giorni e degli spazi di raccolta», spiegano dalla sezione dei servizi territoriali della polizia municipale, guidata da Michela Pedini. Ora la prima sanzione del 2017.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista