Quotidiani locali

Indietro nel tempo al Niccolini Palli

Scuola, notte del liceo Classico: il mondo greco e latino messo in scena dagli studenti

Livorno, maratona di spettacoli, mini-concerti, degustazioni al Niccolini-Palli. La preside Nedi Orlandini: grande lavoro degli alunni, un modo per valorizzare l’istituto

LIVORNO. Per dimostrare che il liceo classico non è solo la traduzione di versioni impossibili e lo studio di testi anacronistici, per combattere contro quei pregiudizi che allontanano i ragazzi da queste aule e per vivacizzare un programma che qualcuno ritiene «piatto». Così gli alunni dell’istituto Niccolini-Guerrazzi, dopo due mesi di lavoro, hanno partecipato alla notte nazionale del liceo classico, recitando rappresentazioni teatrali di opere storiche e organizzando anche una serie di iniziative: letture animate, mini-concerti, giochi, degustazioni ispirate al mondo greco e latino. Una sorta di notte bianca, quella tra le 18 e le 24 di venerdì scorso, arrivata alla terza edizione e andata in scena contemporaneamente in 388 scuole italiane.

Notte del liceo Classico, intervista agli studenti protagonisti Gli alunni si raccontano: IL VIDEO

«Noi abbiamo sempre risposto a questa iniziativa – ha detto la preside Nedi Orlandini – e anche stavolta gli alunni hanno lavorato al fianco degli insegnanti, passando interi pomeriggi a prepararsi e dimostrando un forte senso di appartenenza al liceo classico». Tutti dentro la macchina del tempo, insomma, con le aule del liceo Niccolini spedite nell’antica epoca greco-romana, qualche decennio prima della nascita di Cristo. Ragazzi con la toga, banchetti con piatti tipici di quel periodo storico, Socrate, Aristofane. «L’obiettivo principale è quello di ridare valore al liceo classico – l’intervento della professoressa Maria Antonietta Monaco – questo percorso di studi può portare a una formazione completa, invece girano troppi pregiudizi». E sono gli stessi alunni dell’istituto, come Giulia Torri, a confermare questo clima e a rispondere che «le lingue morte possono essere rivitalizzate dagli studenti di oggi».

Notte del liceo Classico, il video degli spettacoli Le immagini della maratona culturale all’istituto di via Ernesto Rossi

«È stato un tuffo nel passato», ha aggiunto l'alunno Lorenzo Chisari. La serata è iniziata con l’intrattenimento musicale del Canone per due violoncelli, poi tutti in aula magna dove sono stati protagonisti due ragazzi del liceo: Luca Ventavoli ha letto il primo stasimo dell'Antigone di Sofocle, mentre Emma Guarguaglini ha presentato il suo testo “Grazie”. Presente anche l’ex alunno Michele Parisi, vincitore di una puntata del Rischiatutto e al Niccolini come presentatore di un’edizione del quiz rivisitata dagli studenti: «Qui ho vissuto anni intensi e fondamentali per la mia preparazione, tornare è sempre un piacere».

Notte del liceo Classico, i docenti raccontano Parlano la dirigente scolastica Nedi Orlandini e i professori: un grande orgoglio

Successivamente i ragazzi, nelle aule dell'istituto, hanno recitato le varie rappresentazioni teatrali: al primo piano i mini-spettacoli sul mondo greco, al secondo invece spazio al latino. E in mezzo un clima di festa, cultura e orgoglio.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon