Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni regionali in Toscana
Elezioni regionali, il pugile Lenny Bottai in campo nella lista di Fattori

Elezioni regionali, il pugile Lenny Bottai in campo nella lista di Fattori

La lista di sinistra anti-Rossi (che ha Tommaso Fattori come candidato presidente) mette in pista per Livorno la candidatura del pugile Lenny Bottai

LIVORNO. Il pugile livornese Lenny Bottai scende in campo alle elezioni regionali come candidato della lista "Sì Toscana a Sinistra" che schiera Tommaso Fattori come candidato presidente della Regione Toscana e sfidante, da sinistra, del governatore uscente Enrico Rossi (Pd).

Se è vero che stavano già circolando indiscrezioni al riguardo, è stato lo stesso atleta labronico a darne l’annuncio in un lunghissimo post sulla propria pagina Facebook in tandem con un documento ancor più esplicito pubblicato sulla pagina – già esistente da qualche tempo - della Repubblica dei Villani, Un paio d'ore più tardi il post di Bottai è stato condiviso, sempre su Facebook, dalla pagina di "Sì Toscana a Sinistra" ed è arrivata l'ufficializzazione dell'annuncio: "Lenny Bottai è dei nostri e si candida a consigliere regionale. Buona festa della Liberazione a tutti e tutte".

Proprio nel post pubblicato dalla Repubblica dei Villani si indica: “Toscana per il SI Tommaso Fattori presidente” e sotto “Repubblica dei Villani Lenny Bottai consigliere”. Questo lascia immaginare che crescerà il ruolo di questa associazione culturale: non a caso – si afferma sempre via social -  questo gruppo “diventa un soggetto reale che si prefigge finalmente di operare in maniera diretta per dare un sostegno a chi ne ha bisogno e liberare la città dalle lobby, per fare proposte e opporsi agli sciacallaggi e alle strumentalizzazioni e renderla allo stesso popolo proprio come avvenne nel 1492” (più probabilmente: al 1496, visto che il riferimento tanto nel logo che nella denominazione è alla vicenda della difesa di Livorno ad opera di una figura-mito di popolano).

Bottai ha alle spalle una storia di pugile che ha portato sul ring non solo lo sport ma anche temi politici: e il riferimento non è solo alla maglietta contro il Jobs Act indossata in occasione della sfida internazionale di Las Vegas. Sul post pubblicato nella tarda serata di venerdì 24 segnala di esser stato contattato da Fattori, per il quale spende parole di apprezzamento personale (“non proviene dai partiti e dalla politica logorata ma dai movimenti”, è legato alla “bella e grande lotta per l’acqua pubblica” ed è stato uno dei punti di rfiferimento “al social forum di Firenze nel 2002”).

Il pugile livornese mette l’accento per la propria

campagna elettorale su temi come lavoro, casa e sport. E annuncia che, se eletto, metterà la metà degli introiti da consigliere regionale a disposizione di un fondo gestito da Repubblica dei Villani per progetti di solidarietà da rendicontare pubblicamente.

 

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro