Menu

Rogo nella notte alle ex Terme del Corallo

I vigili del fuoco hanno lavorato per un'ora per avere ragione delle fiamme che si stavano propagando all'interno di un edificio di due piani. Ancora incerte le cause dell'incendio

LIVORNO. Un incendio è divampato nella notte all'interno delle ex Terme del Corallo. Le operazioni, complesse e delicate - vista anche la presenza dell'ampia area verde lì vicina - sono proseguite per oltre un'ora, ma la situazione è rimasta sempre sotto controllo. L'incendio è stato arginato prima che si estendesse alle altre stanze della struttura, che in questi giorni è peraltro al centro di un lavoro di restauro (che riguarda il Padiglione Mescita).

Ancora incerte le cause dell'incendio: è molto probabile che all'interno delle Terme si fosse introdotto qualcuno che, forse in modo involontario, o forse doloso, avrebbe causato il principio di incendio, con le fiamme che poi si sono rapidamente propagate a causa dell'abbondante sporcizia accumulata all'interno della struttura.

La segnalazione ai vigili del fuoco è arrivata poco dopo le 23 di martedì 22 aprile. A dare l'allarme sono stati alcuni cittadini, insospettiti dal fumo che si è alzato dalla zona dell'antico stabilimento termale delle Acque della salute. I pompieri sono giunti sul posto con un camion e una autobotte. In un primo momento è stata messa in preallarme anche la Pubblica Assistenza, nel caso si fosse reso necessario il soccorso a eventuali persone rimaste coinvolte nell'incendio o intossicate dal fumo. Ma non c'è stato bisogno dell'intervento dei soccorritori dell'Svs.

I vigili del fuoco sono entrati all'interno della struttura delle Terme attraverso il cancello posto al di sotto del cavalcaferrovia. Dopo una rapida ispezione si sono accorti che le fiamme provenivano dall'interno di una parte laterale della struttura: si tratta di un edificio

a due piani. I pompieri sono riusciti a contenere l'incendio con un gettito d'acqua continuo lungo le pareti della palazzina. Poi, tramite una scala, sono saliti all'altezza del secondo piano, utilizzando gli idranti verso il basso per domare le fiamme nella parte inferiore della struttura.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare