Quotidiani locali

SERIO E FACETO

UN RAPPORTO MAGICO DI FUSA E CAREZZE

di SHAMIRA GATTA “Dio fece il gatto perché l'uomo potesse avere il piacere di accarezzare la tigre” di Robertson Davies. Nel corso dei secoli hanno seguito la nostra storia come solo un gatto sa fare,...

di SHAMIRA GATTA

“Dio fece il gatto perché l'uomo potesse avere il piacere di accarezzare la tigre” di Robertson Davies. Nel corso dei secoli hanno seguito la nostra storia come solo un gatto sa fare, attorcigliando la coda alla gamba del fido compare umano, è stato consacrato a divinità, è diventato simbolo di buona sorte, i gatti si ritrovano in miti e leggende di tutto il mondo, sono stati amati ed anche perseguitati, accompagnandoci sempre nel nostro cammino. Il gatto, racchiude in se, tutto ciò che un uomo desidera, a parte lo stare al sole tutto il giorno sonnecchiando; il gatto ha lo sguardo di un bambino che implorante chiede l'ultimo biscotto, ma lo abbandona in un attimo, se viene sfidato, diventando agile come un ragazzino.É forte e caparbio come un uomo anziano che ha visto tante cose, ma rimane silenzioso e sensuale come una ragazza in abito da sera, in ogni occasione: il gatto non è mai fuori posto.Si dice che l'animale somigli al padrone, io credo che sia il contrario.Perché con il gatto, si instaura un legame magico, fatto di fusa e carezze al pelo scintillante, fatto di testatine affettuose date nel momento del bisogno, non potrei mai vivere senza un gatto.. Sono tutti belli i gatti del mondo, sdraiati al sole o al riparo del temporale, arruffati o ben spazzolati, e non dobbiamo illuderci, non siamo noi a scegliere il gatto, è

il gatto che sceglie noi, che al momento giusto si fa trovare sul nostro cammino, che vuole essere portato nella nostra casa, perché alla fine lo sappiamo, quando un gatto entra nel nostro cuore, sarà lui a comandare nella nostra casa.

(Shamira Gatta

è food-blogger)

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro