Menu

Sanità in lutto, è morto il prof. Giampaolo Zucchelli

Si è spento a 85 anni il professor Giampaolo Zucchelli, uno dei medici più noti della città. Aveva curato il numero uno dell’Eni Enrico Mattei, era il medico personale del presidente della Repubblica Giovanni Gronchi

Si è spento a 85 anni il prof. Giampaolo Zucchelli, dopo una lunga malattia: è stato uno dei medici-simbolo dell’ospedale anni ’60 quando era ancora una struttura da serie A e i pazienti, invece di fuggire verso Pisa, facevano spesso semmai il percorso inverso e da Pisa venivano a farsi curare a Livorno.

Zucchelli era stato allievo del prof. Cataldo Cassano, il padre dello psichiatra Giovan Battista, poi era toccato a lui salire in cattedra: gastroenterologia, patologia medica, metodologia clinica. Poteva contare su una vasta gamma di specializzazioni (tisiologia, gerontologia e geriatria, cardiologia, endocrinologia) ma apparteneva alla vecchia scuola e, prima dello specialismo, veniva l’approccio clinico al malato nella sua globalità. Era stato il medico personale del presidente della Repubblica Giovanni Gronchi, aveva curato il capo dell’Eni Enrico Mattei e tre sindaci livornesi come Furio Diaz, Nicola Badaloni e Bino Raugi.

All’ospedale di Livorno era arrivato nel ’63, mettendo da parte la carriera universitaria per diventare primario di geriatria a 37 anni. A occuparsi degli anziani era tornato più avanti negli anni, sul finire della sua parabola di medico: si è battuto perché la sanità pubblica abbia attenzione agli “anziani fragili”, cioè a quella particolare condizione che non è ancora la perdita dell’autosufficienza ma mette l’anziano sull’orlo del baratro, con il rischio di capitombolare in uno stato senza ritorno.

Zucchelli era molto legato alla “sua” Montenero: lì era nato, nell’abitazione dei genitori a un passo da piazza delle Carrozze; lì ha vissuto; lì sarà sepolto. A Montenero ha dedicato l’ultimo lavoro come appassionato cultore della memoria storica cittadina:

insieme al figlio Federico ha firmato una minuziosa ricerca su quel che Montenero è stato nell’ultimo secolo.

Il funerale non è ancora stato fissato: sarà con ogni probabilità sabato 26, probabilmente nella chiesa del Rosario in via Mangini.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare