Quotidiani locali

Fusti tossici, slitta tutto a giovedì prossimo

Riunione in Capitaneria: la Grimaldi pronta a ingaggiare una nave con cassoni stagni per il recupero

LIVORNO. Slitta ancora la data in cui si saprà il destino dei fusti tossici che da oltre tre mesi si trovano nei fondali marini a nord della Gorgona, caduti dall’Eurocargo Venezia, lo scorso 17 dicembre. La società armatrice Grimaldi consegnerà il piano per il recupero e il ritrovamento dei fusti mancanti giovedì della prossima settimana. Lo ha comunicato la stessa Grimaldi alla Capitaneria di Porto ieri pomeriggio nel corso di un incontro. Per portare a termine le due operazioni serviranno due navi specializzate: una per il recupero e l’altra per il ritrovamento. In tutto secondo la Guardia costiera ci vorranno almeno 20 giorni. Resta quindi per ora in stand by l’ipotesi di un coinvolgimento della Marina nelle operazioni.

Nel corso della riunione, la società Atlantica di Navigazione ha comunicato che il recupero dei materiali dal fondo del mare avverrà mediante l’utilizzo di una nave specializzata, dotata di cassoni stagni, a chiusura ermetica. I contenitori, la cui costruzione sarà seguita e approvata dal Registro italiano navale, sono in grado di accogliere ciascuno una decina di bidoni per volta. In pratica i cassoni sono in grado di creare una specie di sarcofago, all’interno del quale i bidoni vengono posizionati attraverso l’operato di un robot. Una volta sistemati all’interno, i fusti saranno issati a bordo e poi affidati a ditta specializzata per lo smaltimento.

Parallelamente all’attività di recupero, come fa sapere la Capitaneria, saranno portate avanti anche le ricerche dei fusti tossici non ancora individuati. Dei 198 bidoni caduti in mare, ne mancano ancora 84. Di quelli ritrovati, 25 sono aperti. La prossima settimana si conoscerà l’esito delle analisi sulla sabbia e sull’acqua svolti dall’Arpat e anche dalla stessa Grimaldi.

La Capitaneria di porto ha sollecitato la società «ad

una scrupolosa osservanza dei termini indicati» e sta predisponendo un tavolo tecnico a cui prenderanno parte tutti gli enti interessati. Inoltre dopodomani la stessa Grimaldi ripeterà una campagna di pesca scientifica che sarà seguita da Asl 6, Ispra e Arpat.(l.l.)

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista