Menu

È morto Franco Mondello

L'ex bandiera del Livorno stroncato a 57 anni da un infarto

 LIVORNO. Ha cominciato a sentirsi male sul campo, rincorrendo il pallone con quella passione da ex bomber per cui anche il match della domenica mattina è un sfida all'ultimo respiro. Sul momento, a quel lieve malore non ha prestato attenzione. È morto neanche due ore dopo in ospedale, dopo che il personale sanitario ha tentato di rianimarlo in tutti i modi.  Se n'è andato così, stroncato a 57 anni da un arresto cardiaco, Franco Mondello, giocatore storico del Livorno anni Settanta, quello di Vitulano e Graziani. Ieri mattina, come ogni domenica, era andato a giocare con gli amici al complesso Roller Soccer in Coteto. Dopo le undici, mentre era in campo, ha cominciato ad avvertire una strana sensazione. A cui non ha dato peso. Ha preferito però interrompere la partita e andare negli spogliatoi a fare la doccia.  Mondello, che dopo aver lasciato il Livorno ha giocato anche nel Messina e nella Reggina, poco prima di mezzogiorno è tornato nella sua casa di via della Meridiana, dove abitava da anni. Il lieve malore è peggiorato e lui deve aver cominciato a preoccuparsi. In casa c'era Veronica, la figlia più grande, che aveva con sé il suo bambino di sei mesi. «Gli avevo chiesto di non ndare a giocare - dice Veronica - perché da un po' di tempo avevo paura gli accadesse qualcosa. Invece lui è andato, dicendo che con la pioggia la palla va che è una meraviglia».  La situazione è precipitata in pochi istanti, Mondello non riusciva più a respirare regolarmente. Veronica ha chiamato l'emergenza sanitaria. Sul posto è arrivata l'ambulanza della Misericordia di Livorno e i soccorritori hanno capito la gravità della situazione. Già in casa gli hanno prestato le prime manovre di rianimazione. Poi, anche se il batito del suo cuore era quasi assente, lo hanno trasferito in pronto soccorso, nel tentativo estremo di salvargli la vita. È stato tutto inutile.  Franco Mondello, che era andato in pensione il gennaio scorso dopo aver chiudo definitivamente una
ditta di autotrasporti, si è spento nel primo pomeriggio di ieri. I funerali, curati dalla pubblica assistenza, si terranno domattina alle 9,30 alla cappella mortuaria dell'ospedale. Poi il copro sarà trasferito al cimitero dei Lupi. Alla famiglia vadano le condoglianze del Tirreno. (a.c.)

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare