Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Genova, le vittime del ponte Morandi: i volti e le storie

Coppie di innamorati, famiglie in vacanza, comitive di amici, lavoratori dei trasporti. Italiani da tutte le regioni ma anche francesi, cileni, albanesi, rumeni. Uccisi dal crollo del ponte Morandi martedì 14 agosto, accomunati solo dallo stesso terribile destino. Ecco i volti e le storie delle vittime

Genova, crolla il ponte Morandi: il disastro in un minuto

UN CAMIONISTA ROMENO FERITO NON CE L'HA FATTA
Marian Rosca, un autista romeno di 36 anni, era ricoverato all'ospedale San Martino in seguito al crollo del ponte Morandi. L'uomo, un camionista, era arrivato nel noscomio ligure in condizioni disperate con un trauma toracico e, sopratutto, un trauma cranico "importantissimo". I medici hanno fatto il possibile per salvarlo ma la situazione era troppo compromessa.

DOVEVANO SPOSARSI
Alberto Fanfani 32 anni, di Firenze, lavorava come anestesista a Pisa come specializzando. Viaggiava in auto in compagnia della fidanzata, Marta Danisi di 29 anni, originaria di Sant'Agata di Militello (Messina), infermiera ad Alessandria. Lui la stava riaccompagnando da Pisa ad Alessandria dove Marta aveva trovato lavoro in attesa di poter tornare a Pisa. Avrebbero dovuto sposarsi il 25 maggio 2019.

Alberto Fanfani e Marta Danisi

LE VACANZE DEGLI INNAMORATI
Carlo Erazzo Trujillio
, di 27 anni, domenicano, abitava ad Arezzo. Era fidanzato con Stella Boccia, 24 anni, anche lei è morta nel crollo del ponte. Lavorava in un negozio di abbigliamento. "Un pezzo del nostro cuore è rimasto sotto le macerie del ponte di Genova", hanno scritto i genitori di Stella sulla pagina Fb del loro ristorante. I due erano di ritorno da una vacanza.

A PRANZO DAI NONNI POI VERSO LA SARDEGNA
Roberto Robbiano, 44 anni, tecnico informatico, la moglie Ersilia Piccinino, di 41, e il piccolo Samuele, di 8 anni, sarebbero dovuti partire per una vacanza in Sardegna. Un viaggio tanto atteso. Ma prima di prendere il traghetto erano attesi a pranzo dai nonni.

Roberto Robbiano, Ersilia Piccinino