Quotidiani locali

Genova, crolla ponte sull'autostrada A10. Tutti i VIDEO

Il ponte Morandi si è abbattutto per un cedimento strutturale sull'abitato sottostante. Il tratto più lungo è finito nel fiume Polcevera ma alcuni blocchi sono finiti su case e capannoni industriali. Sono decine le vittime Gli aggiornamenti


IL CROLLO

Genova, crolla il ponte Morandi: il disastro in un minuto Lo chiamavano il piccolo ponte di Brooklyn. È venuto giù, in gran parte, alla vigilia di Ferragosto, in una mattinata di pioggia intensa. Il ponte Morandi, sulla A10, era stato inaugurato nel 1967. La sezione crollata ha fatto piombare nel vuoto almeno trenta veicoli e tre tir. Decine i morti e i feriti. Centinaia gli sfollati, residenti nelle aree adiacenti alla sezione crollata. a cura di Pier Luigi Pisa, montaggio di Francis D'Costa

Genova, il ponte Morandi prima e dopo il crollo Il ponte dell'autostrada A10 che collega Genova al suo ponente cittadino è crollato questa mattina. Nel video le immagini dall'alto della struttura prima e dopo il crollo

Genova, crolla ponte Morandi: il disastro ripreso dal drone Il ponte Morandi dell'autrada A10 che collega Genova al suo ponente cittadino si è schiantato al suolo: numerose le vittime e i feriti. In queste immagini, il disastro ripreso dal drone: tra le due estremità ancora in piedi, una lunga striscia di macerie, auto e tir distrutti e i soccorritori al lavoro per cercare i superstiti.Video: Davide Pambianchi

La corsa, la disperazione, la richiesta d'aiuto: i ragazzi tra le macerie del ponte, subito dopo il crollo Pochi istanti (o minuti, non è ancora chiaro) dopo le 11.36 - l'ultimo orario in cui compare sul video registrato dalla webcam di Autostrade per l'Italia - buona parte del ponte Morandi crolla. Un ragazzo in via Campi, a circa 200/250 metri dal viadotto, riprende i due tronconi rimasti in piedi sotto il diluvio che, il 14 agosto, scende sulla città di Genova. "Non c'è più il ponte", dice incredulo. E poi si dirige, in compagnia di almeno altri due ragazzi, verso un cancello che separa la strada da un campo che arriva fin sotto il ponte. Senza pensarci un attimo, i tre lo scavalcano e si dirigono verso le macerie del Morandi. Uno di loro, quello che riprende, mette lo smartphone in tasca senza interrompere la registrazione. I minuti che seguono, nel buio segnato da solo audio, costituiscono uno dei documenti più drammatici del disastro avvenuto nel capoluogo ligure. I ragazzi protagonisti di questo video sono tra i primi a prestare soccorso alle persone coinvolte nel crollo. Come testimonia il gestore di una pizzeria di via Campi, che affacciato alla finestra, pochi istanti dopo il crollo, sostiene di aver visto alcune persone - "Non forze dell'ordine" - entrare dallo stesso cancello, dirette verso le macerie. Il pizzaiolo spiega anche il perché della strada semideserta percorsa dai ragazzi, dopo un boato che avrebbe dovuto richiamare in strada molte persone: "Il palazzo che si vede nel video ha diversi appartamenti vuoti, e inoltre è occupato in gran parte da persone anziane" ci dice. "Molte persone dei due palazzi vicini, inoltre, erano in ferie o al lavoro" aggiunge. La zona è stata transennata dalle forze dell'ordine a circa un'ora dal crollo. La pioggia che ha preceduto il disasto e che ha caratterizzato gli attimi successivi, ha smesso di cadere circa 20 minuti dopo il cedimento del viadotto. A cura di Pier Luigi Pisa video: TPI

Genova, crolla ponte Morandi: le riprese dalla porzione di cavalcavia rimasta in piedi Queste immagini esclusive, riprese direttamente dal cavalcavia dell'autostrada A10 a poche centinaia di metri dalla porzione crollata, mostrano com'è ora la situazione sul Polcevera. L'autostrada non c'è più, il tratto di collegamento che da Genova porta all'aeroporto, in direzione Savona, un'intera carreggiata di quattro corsie è crollata. Ancora da stimare il bilancio di vittime e feriti.

Genova, crolla ponte Morandi. Pucciarelli: "Sembra che una bomba abbia colpito la città" Il giornalista de La Repubblica è a Genova dove in tarda mattinata è crollato il ponte Morandi. "E' un'immagine apocalittica - racconta Pucciarelli -come se una bomba avesse colpito la città. Ci sono molti lenzuoli bianchi, ma ancora è impossibile stimare il numero delle vittime"

Genova, crolla ponte Morandi: l'elicottero per soccorrere i superstiti L'elicottero si è posato nel letto del torrente Polcevera per portare via i feriti (video di Erica Manna)

I pezzi del ponte Morandi crollato Gli enormi blocchi di cemento che si sono abbattuti nel fiume con il crollo del ponte Morandi (video di Marco Lignana)

Crollo ponte Genova, l'esperto: "Tecnologia fallimentare, problemi di corrosione" "Il ponte Morandi era continuamente in manutenzione: era affetto da gravissimi problemi di corrosione legati alla tecnologia che Morandi stesso aveva brevettato e che si è dimostrata fallimentare". La valutazione tecnica dell'ingegnere Antonio Brencich, professore associato di Costruzioni in cemento armato all'Università di Genova. Intervista di Antonio Iovane / Radio Capital

Genova, il giorno dopo il crollo del ponte: il camion simbolo del disastro è ancora in moto Da terra si notano chiaramente i tergicristalli ancora funzionanti. Il camion simbolo del crollo del ponte Morandi a Genova, quello che si è fermato sul ciglio della parte rimasta in piedi del viadotto, è ancora in moto. Lasciato così dal suo conducente, Luigi, che ha raccontato: "Mi sono salvato perché un'auto mi ha sorpassato e io ho rallentato. L'ho vista precipitare con le altre, ho frenato di botto, ho messo la retromarcia, poi ho aperto la portiera e sono scappato. Il camion è rimasto là, col motore acceso". Annalisa Damonte, della ditta Damonte Trasporti per cui lavora il camionista scampato al crollo, dice che "dal satellitare siamo in grado di vedere che l'automezzo ha tre quarti di serbatoio ed è ancora acceso. Potrebbe andare avanti così tre o quattro giorni con tutti i rischi di surriscaldamento del caso". A bordo del mezzo vi sono poco meno di 400 litri di gasolio Video di Andrea Lattanzi

Genova, crolla ponte Morandi: l'invasione degli inviati delle tv straniere Continuano ad arrivare a Genova giornalisti e troupe televisive dall'estero, anche da fuori Europa, per seguire gli sviluppi del crollo del viadotto dell'A10. Per documentare, specie con immagini, gli effetti del crollo della campata centrale del ponte Morandi sul torrente Polcevera che si e' trascinato nel baratro decine di automezzi e ha causato la morte di decine di persone di Alessandro Contaldo

Genova, crolla ponte Morandi. Il drone sorvola la zona il giorno dopo il disastro Proseguono le operazioni di soccorso dei Vigili del Fuoco tra le macerie alla ricerca di superstiti dopo il crollo del ponte Morandi a Genova. Il video, girato con un drone, mostra quello che resta del viadotto.  Video: Twitter/Vigili del Fuoco

I TESTIMONI

Genova, il ritorno al ponte del camionista sopravvissuto: "Non ho il coraggio di guardarlo" "Non ho neanche il coraggio di guardarlo quel ponte perché penso alle persone che ci sono rimaste sotto e che potevo esserci anche io". Luciano Gottschall è un imprenditore edite scampato al crollo del ponte Morandi a Genova. "Mi trovavo praticamente sotto il ponte e sono sceso dal camion per prendere delle cose. Sono sceso e mi è venuto il mondo addosso. Poi ho perso i sensi e non ricordo più niente". Lo spostamento d'aria causato dal cedimento del viadotto ha scaraventato l'uomo contro un muro causandogli la rottura di una spalla, l'incrinamento di alcune costole e un problema al bacino. Il camion, invece, è stato distrutto dall'impatto coi detriti provenienti dal ponte Video di Andrea Lattanzi

Genova, crolla ponte Morandi. Il camionista sopravvissuto: "Un boato e sono volato via" "Ho sentito un colpo che mi ha fatto volare via. Sono andato a urtare contro un muro e sono caduto da una decina di metri, non ricordo altro". Un camionista sopravvissuto al crollo del ponte Morandi di Genova, avvenuto il 14 agosto, racconta come sia riuscito a scampare al cedimento dell'infrastruttura. Video di Daniele Bennati

Genova, crolla ponte Morandi. Il calciatore sopravvissuto dall'ospedale: "Sono un miracolato" "Ho sentito un rumore sordo, ho visto la strada che andava giù e io che andavo giù con lei" racconta dall'ospedale Davide Capello, calciatore del Legino, squadra dilettantistica di Savona, sopravvissuto al crollo del ponte Morandi. "Sono rimasto lucido e ho chiamato subito i vigili del fuoco, poi la mia famiglia. E' stato scioccante. Mi sento miracolato". di Ottavia Giustetti

Genova, crolla ponte Morandi. La testimone: "Io miracolata, crollato come fosse di farina" "Ero a dieci metri dal ponte, è crollato come se fosse farina con tutti i mezzi sopra - racconta una testimone che ha assistito al crollo del ponte Morandi di Genova - Rivivo al scena, vedo ancora la gente venire giù". "C'erano i tir sopra che sono caduti sotto al fiume - continua la donna - sono stata miracolata. Questo ponte aveva già dei problemi"

I SOCCORSI

Genova, crolla ponte Morandi: i Vigili del fuoco tra i camion accartocciati Camion accartocciati e macerie. Così i i Vigili del fuoco stanno operando a Genova dopo il crollo del ponte Morandi. Il protocollo utilizzato è quello di uno scenario post-terremoto con unità di ricerca di persone sotto rottami e detriti, unità cinofile, squadre in assetto sisma e unità addette alle autogru per spostare i grossi blocchi di cemento. Video: Vigili del fuoco

Genova, crolla il ponte Morandi sull'autostrada A10: i primi soccorsi ai feriti Il ponte Morandi, che collega Genova al suo ponente cittadino e poi a Savona e Ventimiglia, è crollato. Il video mostra i primi soccorsi alle persone rimaste coinvolte nella caduta della struttura Video/ twitter: Carlo Clerici

Genova, crolla ponte Morandi: le ricerche dei superstiti sotto le macerie I Vigili del Fuoco scavano tra le macerie del ponte Morandi crollato alla ricerca di superstiti. La struttura collegava Genova al suo ponente cittadino e poi a Savona e Ventimiglia  Video: Vigili del Fuoco

Genova, la lunga notte dei Vigili del Fuoco: "Lavoreremo per giorni, 24 ore su 24" "La speranza è l'ultima a morire". Lo ripete più volte Emanuele Gissi, ingegnere e dirigente dei Vigili del Fuoco, mentre i 240 uomini arrivati da tutta Italia cercano ancora di rinvenire superstiti sotto le macerie del ponte Morandi. "Non è facile prevedere quanto tempo lavoreremo qui - spiega Gissi - ma a giudicare dal volume delle macerie continueremo a lavorare a lungo, per giorni". Intanto reporter da tutto il mondo si sono radunati al limite della 'zona rossa', attorno al ponte, per raccontare le drammatiche ore che sta vivendo la città. di Andrea Lattanzi

Genova, crolla ponte Morandi. La lucidità del poliziotto: "Prima la vita e poi le auto" Momenti di tensione a Genova nella tragedia del crollo del ponte Morandi ma la lucidità degli agenti della Polizia stradale non è mai venuta meno. In queste immagini un poliziotto ferma i proprietari delle auto che sono rimaste sul moncone del pontei crollato e che vogliono recuperarle da soli. Poche indicazioni ma molto chiare per tenere tutti al sicuro con la promessa che saranno proprio loro, gli agenti della Polizia stradale, a restituire le autovetture ai cittadini evitando ogni rischio Video: Polizia di Stato

Genova, crolla ponte Morandi: dentro le case distrutte dal viadotto "Abbiamo visto venire giù tutto" raccontano alcuni testimoni del crollo del ponte Morandi sull'Autostrada A10 di Genova. Nel video esclusivo si vedono per la prima volta gli effetti devastanti del tracollo del cavalcavia sulle case sottostanti, completamente distrutte. Video di Matteo Pucciarelli

GLI SFOLLATI

Genova, crolla ponte Morandi. Il residente: "Rientrato a casa per 10 minuti, ho preso l'essenziale" "Sono rientrato a casa di corsa per prendere la roba necessaria a mia figlia piccola. Sono stato dentro solo 10 minuti". E' il racconto di uno dei residenti di una delle abitazioni della zona di Genova interessata dal crollo del ponte Morandi, costretto ad abbandonare il proprio appartamento per motivi di sicurezza. Intervista di Antonio Iovane - Radio Capital

Genova, tra gli sfollati del viadotto: "La casa ha ballato come in un terremoto" "Abbiamo sentito un botto e la casa oscillare da una parte all'altra. Abbiamo pensato a un terremoto". La signora Lina e il marito abitano in una casa vicino al ponte Morandi da circa 40 anni, "ma è da trenta - dicono i coniugi - che si vocifera quanto quel ponte non fosse sicuro". I due sono ospiti del Centro Civico Buranello, allestito dalla Protezione Civile con brande e generi alimentari come punto di raccolta e smistamento di coloro che hanno dovuto lasciare casa dopo il crollo del ponte. Non tutti gli ospiti sono però sfollati dalle loro abitazioni: Idriss Afifi e Nenad Vatovic sono due camionisti che si trovavano sul viadotto al momento del suo collasso: "Non hai tempo per pensare alla paura ma - dice Afifi - è stato come guardare un film". "Il mio pensiero - spiega il collega Vatovic - va a chi non c'è più. Io sono vivo, ho anche preso i miei vestiti dalla cabina prima di scendere. Per chi è morto mi dispiace tanto". di Andrea Lattanzi

Genova, crolla ponte Morandi: gli sfollati recuperano gli animali Cani, gatti, pesci rossi e pappagallini. Sono alcuni degli animali domestici recuperati dagli sfollati costretti per motivi di sicurezza a lasciare le loro abitazioni in seguito al crollo del ponte Morandi.Dopo questa fase, si provvederà al recupero di documenti importanti dei residenti sul luogo del dramma Video di Antonio Iovane

Genova, crollo ponte Morandi, gli sfollati: "Tanti sacrifici e ora abbiamo perso tutto" Gruppi di sfollati hanno chiesto di poter rientrare nelle abitazioni abbandonate per prendere i loro effetti personali e i loro animali abbandonati durante l'evacuazione delle abitazioni costruite sotto il ponte Morandi. I vigili del fuoco entrano nelle case a rischio crollo, mentre nelle case non a rischio diretto di crollo accompagnano i cittadini a ritirare gi effetti personali. Gli sfollati sono costantemente seguiti sia dalla protezione civile che dai vigili del fuoco con un impegno straordinario. Video di Alessandro Contaldo

I FUNERALI

Genova, crollo del ponte Morandi: le 18 bare allineate per i funerali di Stato Nel padiglone Blu della Fiera di Genova sono state allineate di fronte all'altare le 18 bare delle vittime del crollo di ponte Morandi in attesa del funerale di stato previsto per le 11:30. La cerimonia sarà celebrata dall' arcivescovo di Genova, il cardinale Angelo Bagnasco. Attorno ai feretri il mesto abbraccio di parenti e amici. Saranno presenti le alte cariche, dal Capo dello Stato Sergio Mattarella ai presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico e Maria Elisabetta Alberti Casellati, al premier Giuseppe Conte. Video di Alessandro Contaldo


Genova, funerali vittime ponte: Bagnasco benedice il feretro del piccolo Samuele tra gli applausi Al momento di benedire le salme nella Fiera di Genova, l'arcivescovo Angelo Bagnasco ha deciso di andare per prima da quella di Samuele Robbiano, stretto in mezzo ai feretri del padre Roberto e della madre Ersilia Piccinino. Il gesto della benedizione di Bagnasco è stato salutato da un caloroso applauso dei presenti ai funerali di Stato delle vittime del crollo del ponte Morandi Video di Andrea Lattanzi


Genova, crollo ponte Morandi: Di Maio e Salvini accolti dagli applausi ai funerali delle vittime Un lungo applauso ha accolto i ministri Di Maio e Salvini all'ingresso del padiglione Blu della Fiera di Genova dove sono in corso i funerali di stato di 18 delle 41 vittime del crollo del ponte Morandi. I due politici si sono fermatio qualche minuto a parlare con una delegazione di parenti delle vittime dello scoppio di Viareggio del 29 giugno 2009 presenti alla cerimonia con uno striscione. Poco dopo l'ingresso del segretario del Pd Maurizio Martina, accolto da alcune urla di contestazione. di Alessandro Contaldo

Crollo ponte, ai funerali la passerella di Salvini e Di Maio tra sorrisi, selfie e abbracci dei fan In Fiera a Genova i funerali di 19 delle vittime del crollo di ponte Morandi. Video di Annissa Defilippi

 

LE DICHIARAZIONI

Genova, crollo ponte, ispettore Mit: "Probabili concause, ok verifiche per messa in sicurezza tronconi" Il crollo di ponte Morandi potrebbe esser stato determinato da "una serie di concause" e non solo dalla rottura di uno strallo. Lo spiega Roberto Ferrazza, presidente della Commissione ispettiva del Mit, dopo il sopralluogo sulle macerie del viadotto. "Con un computer - spiega il tecnico - si sta ricostruendo la dinamica del crollo partendo dalla posizione dei blocchi di cemento caduti". Intanto la procura ha autorizzato le verifiche per la messa in sicurezza dei monconi dopo aver avuto il parere favorevole dei consulenti. "I risultati - assicura - arriverrano entro quattro giorni". Intervista di Simona Bolognesi, Radio Capital

Genova, crolla ponte Morandi. Grillo nel 2014 con i "No Gronda": "Fermiamoli con l'esercito" Nel 2014 dopo l'alluvione che colpì la città di Genova, Grillo si trovava in città assieme al Comitato "No Gronda" che denunciava lo spreco di denaro per le grandi opere: "6 per il terzo Valico e 3-4 miliardi di euro per la Gronda", dichiarava il grillino Paolo Putti del Comitato. L'opera della Gronda avrebbe dovuto alleggerire il traffico sul Ponte Morandi deviando almeno i mezzi pesanti, ma il leader dei pentastellati lo riteneva uno spreco di denaro e incitava il pubblico gridando "Dobbiamo fermarli con l'esercito" Video: You Tube / Beppe Grillo

Genova, crolla ponte Morandi. Salvini: "Subito i nomi dei colpevoli" "Siamo purtroppo ad una trentina di morti accertati e feriti anche in gravi condizioni", ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini a Catania, parlando del crollo del ponte Morandi di Genova. Poi, il vicepremier ha aggiunto: "Da stasera a lavoro per i nomi e cognomi dei colpevoli". di Giorgio Ruta

Genova, crolla ponte Morandi. Il premier Conte: "Ora piano straordinario per monitoraggio infrastrutture" "Inizieremo da subito ad avviare un piano in via straordinaria per assicurare un costante monitoraggio dello stato delle nostre infrastrutture". Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parlando a Genova al termine del vertice in prefettura. "Alcune - ha proseguito il premier - sono molto datate, è evidente che quando passano alcuni decenni occorre che la manutenzione sia ancora più stringente, le verifiche più puntuali, ancora più rigorose".

Genova, crolla ponte Morandi. Salvini: "Per la sicurezza assumeremo 1500 vigili del fuoco in un anno" "Entro un anno l'obiettivo è quello di assumere 1500 Vigili del Fuoco e uomini e donne della Polizia di Stato per portare sempre più sicurezza". E' quanto ha dichiarato il ministro dell'Interno Matteo Salvini, in visita a San Luca, in provincia di Reggio Calabria. "Combatterò la battaglia contro la 'ndrangheta, la mafia e la camorra che scompariranno d queste terra" Video di Alessia Candito

Gli aggiornamenti sul Secolo XIX

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro