Quotidiani locali

Europei di atletica, Daisy Osakue in finale nel lancio del disco: "Un sogno. Perdono tutti"

L'azzurra - vittima del lancio di uovo su un occhio a Moncalieri il 30 luglio - si è qualificata dopo un primo tentativo nullo con la misura di 58,73

"Per me la finale era un sogno, questo Europeo sta già inizando alla grande, quello che serviva per dimenticare quello che è successo, perdono tutti".

Chi è Daisy Osakue, la giovane promessa azzurra dell'atletica aggredita a Moncalieri La campionessa azzurra di origine nigeriana gareggerà per l'Italia nei prossimi campionati europei a Berlino, in Germania. In questo video, ripercorriamo la carriera della 22enne torinese aggredita a Moncalieri, dove ignoti l'hanno colpita al volto con delle uova mentre tornava a casa


Daisy Osakue è felicissima dopo la qualificazione alla finale del disco agli Europei di Berlino di oggi 9 agosto. La 22enne torinese si lascia alle spalle l’aggressione subita poco prima della partenza per la Germania: il lancio di uovo da una macchina a Moncalieri, in provincia di Torino, che le ha ferito un occhio mettendo a rischio la partecipazione alle gare odierne.

Torino, l'atleta Daisy Osakue colpita al volto da lancio di uova: "Cercavano una straniera" Daisy Osakue, atleta azzurra di atletica leggera di origine nigeriana, è stata avvicinata nella notte a Moncalieri, dove vive, da un'auto dalla quale un giovane le ha scagliato in viso un uovo. La giovane ha subito una lesione alla cornea che è stata curata al pronto soccorso dell'ospedale oftalmico di Torino. "Non voglio giocare la carta razzista o sessista - racconta - Ma era un gesto premeditato, cercavano una donna di colore. Lì ci sono molte prostitute africane, probabilmente mi hanno scambiata per una di loro. Ma hanno preso la persona sbagliata, voglio andare fino in fondo". di Alessandro Contaldo


Il controllo oculistico di venerdì scorso fortunatamente aveva registrato un miglioramento del quadro clinico tale da consentire la sospensione progressiva della terapia cortisonica e la conseguente partecipazione agli Europei.

La discobola italiana si è qualificata lanciando al secondo lancio a 58,73 metri. Per l'azzurra qualche minuto d’attesa in pedana: il suo lancio inizialmente sembrava fosse nullo, come lo era stato il primo.

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro