Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Bologna, inferno in tangenziale: tir esplode, un morto e 145 feriti

Un'autocisterna che trasportava materiale infiammabile ha tamponato un camion e poi è esplosa: è morto il conducente del primo veicolo. Un pezzo di ponte sulla via Emilia è crollato. Danni anche nelle case vicine al luogo dell'esplosione. La Procura di Bologna ha aperto un'indagine per disastro colposo

Bologna, inferno sul raccordo: il momento dell'incidente nel video della Polizia

BOLOGNA. È stata l'autocisterna a tamponare il furgone che la precedeva e a provocare l'incendio che ha causato le due violente esplosioni in tangenziale a Borgo Panigale, Bologna. I due mezzi hanno immediatamente preso fuoco, dando vita ad una prima esplosione, poi ad una seconda, più violenta a qualche minuto di distanza dalla prima. Questa ha causato il crollo del ponte, ha danneggiato i palazzi vicini mandando in frantumi le finestre, oltre agli ustionati e ai morti. L'inferno in autostrada. Le immagini del video dell'incidente diffuso dalla polizia sono chiare. L'autista dell'autocisterna non si è probabilmente accorto che si stava formando una coda dovuta al traffico intenso e ha centrato in pieno il camion che lo precedeva. Il procuratore del capoluogo emiliano ha azzardato: "Forse un colpo di sonno, ma attendiamo". I due mezzi si sono immediatamente incendiati e sono esplosi dopo qualche minuto.

Bologna, un tir esplode in autostrada: il videoracconto

La visita di Conte e il cordoglio di Mattarella. Il premier Giuseppe Conte si è recato in visita ai feriti. "Quel che bisogna fare sempre è vigilare sugli standard di sicurezza - ha detto -: vale per il trasporto su strada, ferroviario, a tutti i i livelli". Il presidente del Consiglio è passato anche nella stanza d'ospedale di Riccardo Muci, 31 anni, il poliziotto eroe che è intervenuto subito dopo l'incidente, per tenere lontani i curiosi e le auto, ed è rimasto seriamente ustionato alla schiena. Il capo dello Stato Sergio Mattarella, invece, in una telefonata al Sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha manifestato solidarietà e vicinanza alla città per il gravissimo incidente stradale. Ha espresso cordoglio per la vittima e auguri di pronta guarigione per i feriti.

Bologna, Conte visita i feriti: "Una tragedia ma le conseguenze potevano essere più gravi"