Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Aereo d'epoca si schianta in Svizzera, 20 morti

Un aereo Ju 52

Muoiono 17 passeggeri e 3 membri dell'equipaggio: il velivolo della Seconda guerra mondiale viene usato per le escursioni turistiche

Un aereo d'epoca, uno Juncker Ju-52 usato per voli turistici panoramici in Svizzera, si è schiantato sul Piz Segnas, a 2.540 metri, nel cantone dei Grigioni. Sono morte tutte le 20 persone a bordo, 17 passeggeri e 3 membri dell'equipaggio. Si tratta di 11 uomini e 9 donne tra i 42 e gli 84 anni. Otto erano coppie, 17 provenivano dalla Svizzera tedesca, uno da quella francofona, mentre uno era austriaco, secondo quanto riferito dalla polizia cantonale dei Grigioni, nella conferenza stampa in ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Un aereo d'epoca, uno Juncker Ju-52 usato per voli turistici panoramici in Svizzera, si è schiantato sul Piz Segnas, a 2.540 metri, nel cantone dei Grigioni. Sono morte tutte le 20 persone a bordo, 17 passeggeri e 3 membri dell'equipaggio. Si tratta di 11 uomini e 9 donne tra i 42 e gli 84 anni. Otto erano coppie, 17 provenivano dalla Svizzera tedesca, uno da quella francofona, mentre uno era austriaco, secondo quanto riferito dalla polizia cantonale dei Grigioni, nella conferenza stampa in cui ha chiarito i dettagli della tragedia.

Aereo caduto in Svizzera: così si viaggia a bordo del velivolo d'epoca Ju-52

"La polizia ha la triste certezza che i 20 a bordo sono morti", ha dichiarato la portavoce Anita Senti, in una conferenza stampa organizzata a Flims, villaggio ai piedi del Piz Segnas, una montagna alta 3.000 metri.

Il velivolo, uno Junker JU52 HB-HOT, costruito in Germania nel 1939, apparteneva alla compagnie JU-Air, fondata nel 1982 da un gruppo di collezionisti di aviazione. Partito da Locarno in direzione Dubendorf, piccolo comune svizzero del Canton Zurigo, da dove era decollato il 3 agosto, stava compiendo il volo di rientro.