Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Thailandia, otto ragazzi usciti dalla grotta

Sono salvi e in ospedale. Rinviato il salvataggio degli ultimi quattro bambini e dell'allenatore

Thailandia, uno dei ragazzi estratti dalla grotta viene portato via in elicottero

Sono rimasti in quattro più l'allenatore, i ragazzi intrappolati nella grotta Tham Luang in Thailandia.  Sono otto quelli portati in salvo. Secondo la Cnn, che cita testimoni oculari, il primo sarebbe stato trasportato all'esterno in barella e portato all'ospedale di Chiang Rai in elicottero, a 60 chilometri, dopo brevi cur ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Thailandia, uno dei ragazzi estratti dalla grotta viene portato via in elicottero

Sono rimasti in quattro più l'allenatore, i ragazzi intrappolati nella grotta Tham Luang in Thailandia.  Sono otto quelli portati in salvo. Secondo la Cnn, che cita testimoni oculari, il primo sarebbe stato trasportato all'esterno in barella e portato all'ospedale di Chiang Rai in elicottero, a 60 chilometri, dopo brevi cure mediche all'ospedale di campo. Dopo di lui sarebbe uscito anche il sesto, la notizia è stata data dal Guardian che cita fonti tra i soccoritori. La notizia del settimo invece è stata diffusa dai media thailandesi, che spiegano che anche l'ottavo sarebbe vicino all'uscita. Il salvataggio dell'ottavo, conclude le operazioni del 9 luglio.

Thailandia, le ambulanze con i primi due ragazzi estratti dalla grotta

I quattro salvati dell'otto luglio. Nattawut Thakamsai, 11 anni, è il piccolo della comitiva: i colleghi lo chiamano 'Tle'. E' attaccante. Poi c'è Prajak Sutham, 14 anni: portiere, il suo nomignolo è 'Note'. Gioca da due anni, talvolta in centrocampo. Pipat Bodhi invece ha15 anni: portiere, 'Nick' (è il suo nomignolo) non gioca abitualmente con i "cinghiali". Si unì al gruppo solo per trascorrere del tempo con l'amico nell'allenamento del 23 giugno, quando poi si infilarono nella grotta. Peerapat Sompiangjai, 16 anni: il nomignolo è 'Night', ala destra L'operazione é cominciata ed é in corso": ha detto un ufficiale della Marina thailandese alla Cnn. L'ufficiale ha confermato che oggi sono al lavoro gli stessi sub che hanno tratto in salvo i primi quattro ragazzi ieri.

I familiari dei ragazzi già salvati dalla grotta e ricoverati in ospedale non sono ancora stati autorizzati a visitarli. Gli è stato comunicato di prepararsi per una visita in ospedale, che potrà avvenire dopo il completamento degli esami a cui sono sottoposti i giovani calciatori mano a mano che escono dalla grotta e dopo che le prime cure sono loro somministrate, una visita che però si terrà inizialmente con un vetro di protezione a separare i ragazzi dai loro familiari, senza contatti fisici, per evitare il rischio di infezioni.

Thailandia, con l'acqua alla gola: i soccorsi in soggettiva ai ragazzi nella grotta