Quotidiani locali

Vai alla pagina su Russia 2018
Tutto il pallone (stavolta gratis) su Mediaset

Tutto il pallone (stavolta gratis) su Mediaset

Canale 5, Italia 1, 20 i canali delle partite Un palinsesto ricco da mattina a sera

Le 64 partite dei Mondiali di Russia a partire da dopodomani (tra i padroni di casa e l’Arabia Saudita la gara inaugurale, in programma alle 17, ora italiana) saranno trasmesse in diretta e in alta definizione su Canale 5, Italia 1 e sul 20, il nuovo canale tematico Mediaset. «Sentiamo una grande responsabilità, ma siamo certi che sapremo dare ai telespettatori, gratis, un prodotto che non si è mai visto» ha assicurato Pier Silvio Berlusconi, figlio di Silvio e vicepresidente esecutivo e amministratore delegato del Gruppo creato dal padre.

Anche Mediaset Extra sarà accesa 24 ore su 24 sul Mondiale, con le dirette di tutti gli incontri, trasmissioni dedicate, dietro le quinte, speciali e approfondimenti. Debutterà anche una nuova esperienza di visione: la “tv aumentata”, una funzionalità che regalerà al telespettatore, usando semplicemente il telecomando, la possibilità di scegliere tra tantissimi contenuti extra. Senza mai uscire dalla diretta del match, saranno subito disponibili anche in tv i replay dei gol e delle azioni più belle o controverse. Oppure, attraverso la funzione Restart, si potrà vedere la partita dal fischio d’inizio, anche se è già cominciata. Niente abbonamento, niente canone, niente parabole o decoder: basteranno un tv di ultima generazione connesso a internet e un telecomando.

Anche a causa del fuso, diverso a seconda delle località della Russia che ospiteranno le partite, il fischio di inizio dei match non sarà dato tutti i giorni allo stesso orario anche se non si giocherà mai più tardi delle 20 (ora italiana), per l’incontro serale, se si eccettua Croazia-Nigeria, in programma il 16 giugno alle 21. Lo stesso giorno, a mezzogiorno, se la vedranno Francia e Australia, mentre la maggior parte delle sfide avrà inizio alle 14 e alle 16, con alcune eccezioni per gare che si disputeranno alle 15 e alle 18, ma soprattutto alle 17. Regolarità assoluta, per ottavi e quarti di finale, con una gara alle 16 e una alle 20, mentre le semifinali andranno in scena alle 20. Finale per il terzo e il quarto posto alle 16 del 14 luglio, finalissima il giorno dopo, a Mosca, il 15 luglio.

Per quello che ha definito «un impegno editoriale e produttivo senza precedenti», Mediaset ha coinvolto 500 persone: giornalisti, produttori e tecnici, tra cui oltre 130 saranno all’opera in Russia, dove sarà allestito anche un panoramico studio (a Mosca, nei pressi della piazza Rossa) e ci sarà uno spazio all’interno dell’International broadcasting center. Javier Zanetti, l’ex campione argentino ingaggiato per la circostanza, Arrigo Sacchi, Ciro Ferrara e Paolo Rossi capitaneranno la squadra degli opinionisti mentre le partite saranno commentate in diretta da un nucleo di telecronisti

guidato da Sandro Piccinini, Pierluigi Pardo e Massimo Callegari, che saranno affiancati dalle seconde voci abitualmente in forza al “Biscione” tra cui, per esempio, l’ex centrocampista azzurro Antonio Di Gennaro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro