Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Cronaca italiana, le storie del 6 giugno 2018

Il 44enne di Portogruaro costretto a non usare i social per sei mesi per aver offeso i profughi su Facebook; il giornalista toscano che attacca la medicina ufficiale con messaggi antiscientifici; l'installazione di plastica nella piscina più profonda del mondo, a Padova, per lanciare un messaggio in difesa dell'ambiente. Le storie di oggi dai giornali del Gruppo Gedi

Acciaierie Venete, è morto uno degli operai ustionati
L'operaio moldavo era ricoverato in gavissime condizioni a Cesena da 24 giorni (Il Mattino di Padova)

Scrive "Fuoco ai profughi" su Facebook: 6 mesi senza social
"Che gli diano fuoco", aveva scritto su Facebook contro i profughi un 44enne di Portogruaro. Per questa offesa, ora, è stato ammesso alla “messa alla prova”, che consente la sospensione del processo, ma costretto a svolgere lavori di pubblica utilità e al volontariato. Soprattutto, non potrà usare i i social per sei mesi. (La Nuova Venezia e Messaggero Veneto)

Il metodo Panzironi e le "guarigioni miracolose": «Curatevi con le spezie e vivrete di più»
Il giornalista attacca la medicina ufficiale e con il suo Life120 va in tv con messaggi antiscientifici: "Per l’Alzheimer basta togliere gli zuccheri". Promuove uno stile di vita che promette di far vivere fino a 120 anni. L’Ordine dei medici indaga. "Intervenga il ministero della Salute", chiede Stefania Saccardi, assessora regionale alla Salute (Il Tirreno)

Pisa. Carabinieri presi a pugni dopo un sequestro di merce
Un gruppo di senegalesi si è scagliato contro i militari in via Vecchia Barbaricina. Erano state appena prese 160 borse contraffatte. Naso rotto a uno dei colpiti (Il Tirreno)

Modena. Bimbo di 2 anni chiuso in auto al sole: salvo
La nonna lo aveva sistemato nel sedile posteriore poi è di nuovo scesa per collocarlo meglio ma ha lasciato le chiavi all’interno: gli agenti di una volante hanno salvato il bimbo di due anni. (La Gazzetta di Modena)

Tornata a casa la neonata lanciata dal secondo piano
Treviso. Dimessa dall'ospedale a casa ha ritovato il padre. La madre infatti è accusata dalla procura di tentato omicidio. Sarebbe stata lei, secondo le ipotesi investigative, ad averla fatta cadere dal terrazzino giù nel giardino sottostante. (La Tribuna di Treviso)

L'autista prigioniero: "Dopo la tragedia ferroviaria di Caluso vivo nel Tir"
"Ho passato giorni terribili, ma adesso sto bene. Quello che è successo al passaggio a livello non potrò mai dimenticarlo". Sono passate due settimane dalla tragedia ferroviaria di Caluso, costata la vita a due persone (23 feriti): Genna Diy, 44 anni, è l’autista lituano del secondo tir. Da allora vive accampato. (La Sentinella del Canavese)

Un’abitazione fatta con balle di paglia a prova di terremoto
Pisa. Una casa costruita con balle di paglia. Nel comune di Crespina Lorenzana l’ultima innovazione tecnologica in ambito edilizio. Qui è stato realizzato il progetto volto alla costruzione di un’abitazione Nzeb, acronomico anglosassone per “edificio a impatto energetico pari a zero”, e dunque completamente green (Il Tirreno)

Montegrotto. Immersioni alla Y-40 in una giungla di plastica
La Giornata mondiale dell'ambiente 2018 è coincisa con il quarto compleanno di Y-40: la piscina più profonda del mondo con i suoi 42 metri di profondità ha approntato un'installazione temporanea coprendo la superficie d'acqua con bottiglie, taniche e tubi di plastica per simulare la situazione dei mari nel terzo millennio e sensibilizzare le persone al problema dell'inquinamento plastico. "Plastic Dive" è il nome dell'iniziativa. Video (Il Mattino di Padova)

Tre famiglie e un un villaggio: la vita bio nella comune
Arriva a Crespano del Grappa il primo eco villaggio montano della provincia di Treviso. Tre famiglie con sette bambini comprano un casolare per vivere all'insegna della condivisione degli spazi, dell'ecosostenibilità e della naturalezza. (La Tribuna di Treviso)

Alla ricerca del treno inabissato
Una équipe di tecnici e archeologi condurrà indagini tomografiche sul lago di Revine, ricco di reperti neolitici, sulle tracce di una leggenda: il treno inabissato dagli austriaci nel 1918. (La Tribuna di Treviso)

Il posto è vacante, pensionato torna al lavoro in Comune gratis
Elidio Obialero è stato dipendente comunale di Bosconero per ventisette anni e con la fine del 2017 è andato in pensione. Chi passa in Comune in questi giorni però lo può ancora trovare

Lo sfogo di un allevatore vittima dei predatori: "Chiudo la mia azienda, trenta vacche al macello"
Giacomo Franceschelli è vittima degli attacchi, l’ultimo due giorni fa. "Mi hanno lasciato da solo, a Monte Labro nessuno tutela più il territorio. Ora andrò a fare rapine, devo pur mantenere la famiglia..." (ll Tirreno)

Le industrie del Friuli Venezia Giulia non trovano tecnici
«Cercasi saldatore». «Cercasi ingegnere meccanico». «Cercasi addetto di magazzino». La domanda c'è, l'offerta spesso manca. Soprattutto in alcuni settori e per particolari figure professionali. Per contro la piena occupazione, con una quota di disoccupati fisiologica attorno al 3% del periodo pre-crisi, resta ancora lontana anche in Fvg. (Il Messaggero Veneto)