Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 2 giugno 2018

Il nuovo ministro Bonisoli raccontato dal padre; in provincia di Pavia la rapina in banca a cui ha fatto seguito un conflitto a fuoco con i carabinieri; a Padova i vigili in servizio con una telecamera sul petto. Ecco le storie di oggi dai giornali del Gruppo Gedi

Cervesina, conflitto a fuoco nella notte dopo il furto alla banca
Cervesina (Pavia). Nella notte tra il primo e il due giugno dei ladri hanno sfondato con una ruspa l'ingresso della Popolare di Milano. Alle due del mattino l'intervento di una pattuglia di carabinieri e uno scambio di colpi. I malviventi sono riusciti a fuggire (La Provincia Pavese)

Padova. Vigili in servizio con una telecamera sul petto
Cento agenti della polizia locale che operano sulla strada sperimenteranno, per tre mesi, l’uso di una telecamera portatile che, una volta attivata, registrerà tutto quanto succede. È lo stesso dispositivo utilizzato dalla polizia a Londra e da solo, spesso, ha l’effetto di calmare gli animi (il Mattino di Padova)

Porta il padre in tribunale per avere la paghetta
Voleva 900 euro al mese. Il padre respinge la richiesta (Il Mattino di Padova)

Se il violento prova il dolore della vittima. Esperimento a Pisa
Esperimento dell'equipe di Massimo Bergamasco, direttore dell'Istituto di Tecnologie della Comunicazione, dell'Informazione e della Percezione della Scuola Sant'Anna per far calare gli uomini violenti nei panni delle donne maltrattate. È uno dei contributi della Scuola Superiore al contrasto della violenza di genere(Il Tirreno)

Il padre del ministro Bonisoli: "Mio figlio è un vero altruista"
"Cosa vuole che le dica. Me l'aspettavo, prima o poi doveva succedere". Panama bianco calcato sulla testa e occhiali da sole alla moda, Enzo Bonisoli, 83 anni, è papà del nuovo ministro della Cultura e del Turismo. Racconta come il figlio ha conquistato Di Maio . (Gazzetta di Mantova)

Modena, il professore Mora: "Il mio amico Conte un grande giurista che aiuterà l’Italia"
Il docente insegna diritto civile all’Università: "È una persona perbene e darà tutto se stesso per il Paese" (Gazzetta di Modena)

Viareggio. Casi di tigna nelle scuole
L’ultimo caso è di una settimana fa: al nido Arcobaleno - denuncia una mamma - è arrivata la tigna "che gira da ottobre nelle scuole cittadine". Ad informare dell’infezione da fungo, che colpisce la pelle, e si prende dagli animali o dagli ambienti umidi o non facendo attenzione ad asciugare le parti del corpo dove è più facile che si annidi l’umidità dopo che ci è lavati, era stato nei giorni scorsi un genitore della scuola elementare Lambruschini, in centro città. (Il Tirreno)

Venduta per 12 milioni la casa di Tito a New York
Il prestigioso appartamento è diventato parte dell’eredità immobiliare della ex Jugoslavia che le repubbliche sorte dalle sue ceneri hanno deciso di dividersi grazie a un accordo siglato a Vienna nel 2001 e che ammonta a oltre 70 milioni di euro. (Il Piccolo)

Acquisto record della Sentinella di Venezia
La “Sentinella di Venezia”, opera d’arte in vetro di Murano, realizzata da Venini con l’artista Thomas Stearns negli anni ’60, è stata venduta all’asta di New York per 737 mila dollari. È così diventata l’opera di vetro più pagata della storia. Esistente in soli due pezzi, è realizzata con le tecniche più sofisticate dell’arte vetraria. (La Nuova Venezia)

Inchiesta Mose. Galan informato sulle indagini
Venezia. Nell'aprile del 2013 l'allora deputato ed ex presidente della Regione, Giancarlo Galan venne informato tramite l'ex consigliere regionale Regina Bertipaglia che i finanzieri del Gico nell'ambito dell'inchiesta Mose, stavano indagando su Villa Rodella di Cinto, l'abitazione dove viveva l'ex Doge. (Il Mattino di Padova)

Pavia. Professori universitari in sciopero, la foto-petizione degli studenti
Professori universitari in sciopero anche a Pavia, per l’adeguamento degli stipendi bloccato da anni. Lunedì la sessione estiva degli esami entra nel vivo e si saprà quanti e quali appelli salteranno. Gli studenti preoccupati hanno lanciato una “foto-petizione”: in gioco ci sono esami, lauree e borse di studio. (La Provincia

Pavese)

Il compagno di cella di Igor: "Io usato da esca per stanarlo"
Non ha dubbi Luigi Scrima, ex compagno di cella del killer in carcere a Ferrara, scappato anche lui in Spagna e sospettato di aver aiutato l’omicida nella fuga. (La Nuova Ferrara)

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro