Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Cronaca italiana, le storie del primo giugno 2018

L'intervista a Gian Marco Centinaio, scelto nel nuovo governo come ministro dell'Agricoltura; la candidata sindaco di Pisa che si ribella alle offese che le hanno rivolto su Facebook per il suo aspetto fisico; il terrazzo dell'hotel piombato in piscina in un hotel a Jesolo. Le storie di oggi dai giornali del Gruppo Gedi

"Non dire nulla". Il viceprefetto dell'Elba dopo la bomba ordina il silenzio
Per vendicarsi di una presunta truffa subita non avrebbe esitato a ordinare l'esplosivo per confezionare un'autobomba. E grazie all'amicizia con un boss della 'ndrangheta, secondo l'accusa, faceva truffe e operazioni di contrabbando capaci di procurare profitti milionari per l'associazione a delinquere che comandava, insieme a un pregiudicato calabrese, fratello del capoclan che nell'83 fece uccidere il procuratore di Torino, Bruno Caccia. Giovanni Daveti, 66 anni, viceprefetto di Livorno reggente dell'ufficio distaccato dell'isola d'Elba, e Giuseppe Belfiore, 61 anni, con precedenti condanne per associazione mafiosa, sono finiti in prigione (Il Tirreno)

Centinaio ministro: "L'Italia resterà nell'euro"
Pavia. Dice che si dovrà comprare una cravatta nuova per il giuramento al Quirinale. Gian Marco Centinaio, alle 20.45, esorcizza così una giornata che lui definisce “massacrante”, culminata con l’accordo che porterà al governo Lega e Movimento 5 stelle, probabilmente con l’appoggio esterno di Fratelli d’Italia. All’ex vice sindaco di Pavia è stato affidato il ministero all’Agricoltura (La Provincia Pavese)

"Siamo la nuova Amazon": va al colloquio e scopre che deve vendere detersivi
Lucca: Jenny, 34 anni, racconta: "Mi hanno dato un appuntamento da McDonald's giustificandosi con la mancanza di un ufficio" (Il Tirreno)

Si barrica in casa per sei ore armato di fucile: alla fine si arrende
Teor. Si è barricato in casa per sei ore, armato di fucile, tenendo con il fiato sospeso l’intera frazione e mobilitando decine di carabinieri. È l’imprevedibile gesto compiuto da un trentenne che dalle 16 di giovedì 31 maggio (Messaggero Veneto)

Tragedia scampata: terrazzo si stacca e piomba nella piscina
Jesolo. È successo all’hotel Albatros, tre clienti avevano lasciato la vasca da 5 minuti. Inagibili alcune camere (La Nuova Venezia)

Pisa, candidata sindaco offesa sul web perché "grassa"
Vittima degli attacchi personali l’avvocato Maria Chiara Zippel per aver parlato di sport nell’ambito del suo programma e aver espresso un’opinione su Mattarella. "Ora basta, denunciamo" (Il Tirreno)