Quotidiani locali

Vai alla pagina su Giro d'Italia 2018
Scricchiolii rosa, Yates perde metà dote a Pratonevoso

Scricchiolii rosa, Yates perde metà dote a Pratonevoso

La maglia rosa ora ha solo 28" di vantaggio su Dumoulin. Pozzovivo e Froome sono indemoniati. E ora due tappe monstre

PRATONEVOSO. Sembrava lo portassero in carrozza al traguardo. Davanti il tedesco Max Schachmann (Quickstep) era arrivato da più di 10 minuti dopo una fuga da lontano e un testa a testa con due rivali (bravo Mattia Cattaneo, Androni). Pratonevoso era lì a due km. Meno.

Insomma, Simon Yates pareva ormai a due giorni (durissimi, ma solo due) dalla festa in rosa. Invece? Adesso si ritrova Tom Dumoulin (Sunweb) a solo 28”, rispetto ai 56” d’inizio tappa e altri due avversari con l’acquolina in bocca (Pozzovivo e Froome). Altro che carrozza, l’inglese si è preso una bella cotta e ha buttato all’aria metà della sua dote.

yates rosa
yates rosa

Temeva il principino una giornata no, ieri l’ha avuta. Si capirà subito venerdì, nel durissimo tappone verso lo Jafferau, con Sestriere e soprattutto Colle delle Finestre se quella di Pratonevoso è stato solo un passaggio a vuoto, magari dovuto alle caratteristiche particolari della salita, o l’inizio della fine. A occhio, per quanto stiamo vedendo, le quotazioni di un diesel come Tom Dumoulin, abituato pure alla pressione di giocarsi a secondi una maglia rosa (vedi 2017 con Quintana e Nibali), sono in forte rialzo.

yates
yates

E se l’olandesone vede più vicina la maglia rosa lo deve innanzi tutto a un alleato inaspettato, Chris Froome. Perché è stato il capitano Sky ad accendere la miccia. A poco meno di due km dalla fine, sulle non impossibili pendenze, Dumoulin ha cercato un allungo. Un attimo e gli si è fiondato a ruota la maglia rosa e un grandissimo Pozzovivo. Un chilometro e mezzo. Questa volta attacca forte Chris Froome, cerca il podio, vuole staccare l’italiano. Utilizza per questo Wout Poels che aveva mandato avanti.

Anche se il gregarione va dritto alla curva, il terzetto guadagna. Il motore della maglia rosa all’improvviso si imballa. In un chilometro e mezzo il Giro è improvvisamente riaperto. La maglia rosa paga 28”, un’enormità se teniamo contro che in una salita come lo Zoncolan aveva staccato di solo 2” in più Dumoulin. Dopo l’arrivo gira attorno alla zona podio in bici. «È stata solo una giornata no – prova a spiegare alla fine la maglia rosa – ero stanco, ma mancano ancora due giorni». Sorride. Ma quell’ostentata tranquillità stavolta non ci convince.

Parla con il solito smack rosa delle miss. «No, vedremo cosa succede allo Jafferau e vedrò cosa succede. La strategia? Sicuramente la tappa è più adatta alle mie caratteristiche», ripete. Ma davanti all’inglese ci sono due giornatacce. Dumoulin ha aggredito la salita finale con rabbia. Gli resta un dubbio: e se avessi attaccato prima? Intanto ha contribuito ad aprire crepe sulle certezze dell’inglese in rosa.

schachmann
schachmann

«Per la prima volta in questo Giro sono stato più forte di Yates», ha detto l’orange alla caccia del bis. Si diceva, è abituato ai finali thrilling, vedasi quello di un anno fa quando tolse la maglia rosa a Quintana nel finale dell’ultima cronometro di Milano. Ma nell’economia delle ultime due tappe peserà come un macigno la forza del Team Sky di Froome. Il re del Tour è a 3’22”. Fino a giovedì mattina magari sperava solo di agganciare il terzo posto sul podio e strapparlo a Pozzovivo. Da giovedì pomeriggio non esclude un clamoroso blitz rosa. «Ho avuto una giornata buona, per la prima volta Simon ha perso terreno, non me lo aspettavo. Ora tutti stiamo pensando di attaccarlo». Poels ed Henao saranno due pedine clamorose. Ci saranno salite lunghe, il Finestre è interminabile, poi il facile Sestriere, ma per questo una potenziale bomba a orologeria. E lo Jafferau? Sette km tosti, pendenza medie del 9% e all’inizio punte massime del 14%. Se Yates sarà quello dello scorso fine settimana non avrà nulla da temere. Ma se sarà quello del finale di ieri butterà all’aria tutto.

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro