Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 6 novembre 2017

La bambina colpita da un virus in fin di vita a Padova; le navi da crociera per soli adulti in costruzione nello stabilimento di Sestri Ponente; le frasi razziste rivolte a Padova a un giovane giocatore di colore. Ecco le storie di oggi dei giornali Finegil

Muore dopo 3 giorni per “stress da incidente”, ventunenne rischia processo per omicidio colposo
Il 6 dicembre del 2015 era finito in bicicletta contro un’Opel Corsa guidata da un 21enne che, a passo d’uomo, stava uscendo dal cancello di casa.  Dimesso dall'ospedale era morto dopo tre giorni. Il 21enne rischia ora il processo per omicidio colposo: l’incidente sarebbe stato una concausa della morte dell'uomo in quanto stimolo stressante destinato a compromettere una situazione cardiaca già grave. (Il Mattino di Padova)

Colpita da virus, bambina in fin di vita
Padova. Colpita da un virus in montagna nel bellunese lo scorso luglio, una bimba di 9 anni della Riviera del Brenta lotta per la vita in ospedale (Il Mattino di Padova)

Crociere per "soli adulti" di Mister Virgin e Fincantieri
Si prepara a salpare la crociera per “soli adulti” targata Fincantieri. Nello stabilimento ligure di Sestri Ponente, il gruppo triestino guidato da Giuseppe Bono ha tenuto a battesimo il varo dei lavori per la prima di tre navi da crociera destinate a Virgin Voyages. La flotta di Virgin Voyages intende cambiare il volto dell’industria delle crociere, ennesima rivoluzione del business di Mr Virgin che, partito dalla discografia, si è cimentato nell’aeronautica, nelle palestre e nell’industria spaziale:i viaggi a bordo delle navi realizzate da Fincantieri saranno vietati ai minori (Il Piccolo)

Morte di David Rossi, spunta un filone mantovano
Mantova. C’è un uomo misterioso nel giallo della morte di David Rossi. Un giallo che porta a Mantova, dove l’ex capo della comunicazione del Monte dei Paschi di Siena, morto precipitando dalla finestra del suo ufficio di Rocca Salimbeni il 6 marzo del 2013, aveva molti legami grazie alla sua carica di vicepresidente di palazzo Te.(La Gazzetta di Mantova)

Acqua alta a Venezia, picco a 126 centimetri
Venezia. Ha toccato i 126 centimetri la punta massima di marea a Venezia, accompagnata dal fenomeno dell'acqua alta che ha interessato il 37% del suolo cittadino. Le stime della massima di marea nell'arco della giornata erano state portate dal centro maree del comune da 110 a 125 centimetri sul medio mare soprattutto per il perdurare di un forte vento di scirocco. (La Nuova Venezia)

Neonata morta tra i rifiuti
Musile. Il corpo è stato trovato in un'azienda che tratta sacchetti provenienti da tre diverse regioni (La Nuova Venezia)

Frasi razziste al giovane calciatore
Padova. "Negro" è il nome del bastone con cui per ben tre volte è stato colpito un ragazzino di 14 anni, durante una partita della categoria Giovanissimi Regionali. La sfida tra Sacra Famiglia e Virtus Agredo ci restituisce una storia di sport che gira al contrario. Con undici ragazzi che vincono, undici che perdono e uno umiliato e mortificato. Alla terza provocazione di fila, un calcio sotto la cintura, il giovane in questione ha perso le staffe. Ha rincorso il provocatore per mezzo campo sportivo, rendendosi quindi autore di un fallo di reazione. Cartellino rosso per lui. (Il Mattino di Padova)

Allarme chimico in ospedale, era il detersivo
Colpi di tosse e difficoltà a respirare, conati di vomito, giramenti di testa. Il reparto di Medicina generale 1 del Ca' Foncello si è trasformato in una trappola per degenti e personale sanitario, aggrediti all'improvviso da un odore acre e nauseabondo che ha fatto pensare a una fuga di gas e che ha generato diversi malori. L'azienda sanitaria ha allertato i vigili del fuoco, arrivati a Treviso con il Nucleo biologico e chimico, e ha impedito ai familiari, per motivi di sicurezza, di entrare nel reparto. Dopo un sopralluogo durato due ore, si è scoperto che chi si trovava all'interno del reparto aveva respirato cloruri e agenti chimici utilizzati in quantità eccessiva durante la pulizia degli ambienti. (La Tribuna di Treviso)

Il tiramisù più buono è del feltrino Andrea Ciccolella
La sua ricetta originale ha sbaragliato la concorrenza alla “Tiramisù world cup”. Il ventottenne feltrino Andrea Ciccolella è stato premiato a Treviso nella finale della competizione dedicata dolce più amato. "Mi sono ispirato ai video del maestro Roberto Linguanotto", ha spiegato dopo la vittoria ottenuta contro 720 concorrenti. (Corriere delle Alpi)

Coma etilico, sedicenne

salvata dai passanti
Voghera. Una ragazza di 16 anni ha bevuto da sola un'intera bottiglia di whisky ed è andata in coma etilico: si è salvata solo perchè un gruppo di ragazzi l'ha trovata poco dopo in strada, priva di sensi, e ha chiamato subito il 118. (La Provincia Pavese)

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista