Quotidiani locali

solidarietà 

Torna l’Aipamm Day, sport e informazione per combattere le malattie mieloproliferative

La 4ª edizione a Grosseto il 22 e 23 settembre: convegno, gara podistica, musica e tanti eventi per saperne di più

GROSSETO. Una malattia rara, una diagnosi che spesso colpisce in età avanzata, quando il peso degli anni è un fardello e rallenta la capacità di reazione. Un’esistenza segnata da cure quotidiane. Ma anche la forza di non piegarsi, la volontà di vivere una vita piena, la consapevolezza di poter essere padrone della propria serenità.

C’è tutto questo nella vita di una persona affetta da una della malattie cosiddette “mieloproliferative”, che colpiscono cioè il midollo osseo e che, nel processo di formazione del sangue, “sbagliano le dosi”, provocando alterazioni dei componenti del sangue. Il risultato è che la persona che ne soffre svilupperà una trombocitemia (troppe piastrine) o una policitemia (troppi globuli rossi), oppure una leucemia mieloide acuta (troppi globuli bianchi). Malattie che in alcuni casi possono avere esiti negativi e richiedere un trapianto di midollo. Insomma, non proprio come avere il raffreddore.

Per questo c’è bisogno di una reazione uguale e contraria per affrontarle. E per questo sabato 22 e domenica 23 settembre per il quarto anno consecutivo l’associazione Aipamm Toscana organizza a Grosseto l’Aipamm Day, una due giorni che coniuga sport, informazione, supporto psicologico, esperti, musica e solidarietà, con una raccolta fondi che è ossigeno per la ricerca, una campagna per arruolare nuovi donatori di midollo osseo, e per dare ai malati e alle famiglie un momento di riscatto e un’iniezione di energia. E per far conoscere a tutti cosa sono queste malattie (Aipamm è l’acronimo di Associazione italiana pazienti con malattie mieloproliferative).

Proprio a Grosseto vive il coordinatore regionale dell’Aipamm, Federico Loffredo, 40 anni, che da ventidue convive con la mielofibrosi.

«Io, quando me l’hanno diagnosticata, avevo 18 anni – racconta –. Come la presi? Con l’incoscienza di chi ha 18 anni, all’inizio. Poi con la consapevolezza di chi, giovane e abituato a informarsi e a voler essere informato, cerca di capire senza lasciarsi travolgere dal dramma. Tuttavia la diagnosi di solito arriva molto in là con l’età, intorno ai 65 anni, perché sono per lo più malattie asintomatiche. E le persone meno giovani, quando arriva loro una diagnosi così, si vedono già morte».

Federico e moltissimi altri pazienti, invece, riescono a condurre una vita normale, scandita dai normali controlli periodici e dai farmaci (per lo più anticoagulanti e inibitori della coagulazione), ma senza privazioni. Come?

«Il segreto – dice – è avere a disposizione le informazioni su queste malattie. Una volta gli stessi medici erano restii a informare i pazienti. Lo scopo di questa manifestazione è anche questo».

La due giorni si dipana tra Sala Pegaso (sede della Provincia), il Parco Giotto e la concessionaria Land Rover in via Zircone. Sedi diverse per attività diverse: sabato mattina c’è il convegno medico in sala Pegaso rivolto ai medici di medicina generale con testimonianze dei pazienti; nel pomeriggio alla Land Rover corso teorico e pratico di rianimazione rivolto ai bambini, una dimostrazione di cani assistenti ai disabili, musica, iniziative di sensibilizzazione alla donazione del midollo. Domenica 23 il cuore sportivo della manifestazione al Parco Giotto con la Aipamm Run memorial Giancarlo Rossi, corsa podistica che l’anno scorso ha contato 284 partecipanti, la passeggiata “The run of colors” e tante attività di arrampicata, cheerleading, biking, rollerblade, skateboard, monopattini (a disposizione per prova), e kipstadium. E per rifocillarsi, stand gastronomici del “Maremma Street” con Ascom Confcommercio.
 

Il programma

L’Aipamm day si apre a Grosseto sabato 22 in Sala Pegaso (piazza Dante) con un convegno medico dalle 8 alle 14.30 che ha come relatori Giovanni Barosi, presidente dell’Aipamm,Vittorio Rosi, Guido Finazzi, Massimo Primigiani, Orsola Gambi e alcuni pazienti. Il corso dà 6 crediti Ecm.

Nel pomeriggio nei locali della Land Rover Brogi &Collitorti in via Zircone 3, gentilmente concessi per l’evento, assemblea dei soci e corso di pronto soccorso e uso del defibrillatore dedicato ai bambini e organizzato insieme al pronto soccorso pediatrico del Misericordia e l’Anpas di Sassofortino.

A seguire dimostrazione di cani assistenti ai disabili con Dog4life.

Domenica al Parco Giotto Aipamm Run alle 9; apertura stand Maremma street food alle 11e Run of Colors alle 11,30.

Alle 14,30 torneo di calcio a 5 pulcini (200872009) a cura di As Sauro e attività per tutto il pomeriggio (arrampicata, cheerleading, biking...).

Per iscrizioni alle gare: www.aipammday.it oppure da Running 42, via Sauro 106, o al Decathlon al Maremà.

 

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro