Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Cuoppi, krafen, pizze o burrata: sulle Mura è festa di Street Food

Da venerdì 25 a domenica 27 maggio tre giorni con gli chef itineranti: apetti e furgoni carichi di specialità gastronomiche da tutta Italia e non solo

GROSSETO. Una carovana di apetti colorati, furgoni e truck carichi di specialità della cucina regionale e internazionale si prepara a occupare un lungo tratto di Mura medicee per dare vita da venerdì 25 a domenica 27 maggio alla prima edizione del Festival dello street food e dell’artigianato voluto dall’Istituzione Le Mura in collaborazione con il Comune di Grosseto e l’associazione Omniart di Roma, ideatrice del format “Typical Truck Street Food” che fa tappa per la prima volta in Toscana ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

GROSSETO. Una carovana di apetti colorati, furgoni e truck carichi di specialità della cucina regionale e internazionale si prepara a occupare un lungo tratto di Mura medicee per dare vita da venerdì 25 a domenica 27 maggio alla prima edizione del Festival dello street food e dell’artigianato voluto dall’Istituzione Le Mura in collaborazione con il Comune di Grosseto e l’associazione Omniart di Roma, ideatrice del format “Typical Truck Street Food” che fa tappa per la prima volta in Toscana all'interno del più importante monumento cittadino.

I numeri. I truck e gli apetti dei 23 street chef saranno sistemati tra il bastione Mulino a vento (Cinghialino) e il bastione Garibaldi (sala Eden). Oltre agli stand e alle postazioni per mangiare ci saranno due punti birra e una mojiteria. La passeggiata tra i due bastioni ospiterà invece una trentina di banchi dell’artigianato.

Gli spettacoli. Ad animare la tre giorni ci sarà la compagnia del Circus Village capitanata dall’agenzia Raggi di Luna con i suoi artisti di strada e circensi pronti a regalare performance di tutti i tipi: spettacoli di magia e bolle di sapone giganti, giocoleria, clownerie, fachirismo, equilibrismo, trampolieri e danze tribali. Spazio anche per i più piccoli con laboratori, truccabimbi, palloncini e tanti giochi da fare in famiglia. All’imbrunire andranno inoltre in scena suggestivi Fire Show per rendere l’atmosfera ancora più magica.

Cosa mangiare. Il mondo del cibo di strada è davvero variegato e ogni visitatore troverà sicuramente la sua dimensione. Si va dalla pizza fritta napoletana alle olive all’ascolana preparate in tante versioni, dai panini con la burrata pugliese ai cuoppi di pesce fritto, dalla pasta alla carbonara ai krafen serviti caldi al momento con alcune assaggi di cucine dal mondo, dalla Spagna al Vietnam.

Al lume di candela. L’associazione Dritti alla meta. L’associazione partecipa al festival con un allestimento a lume di candela del giardino botanico della troniera del Cinghialino che proprio dai volontari dell’associazione è stata salvata dal degrado. Inoltre ogni sera del festival dalle 21 alle 23 curerà delle proiezioni di foto, tra cui gli scatti della Maremma del fotografo Leonardo Mambrini.

Info. L’ingresso alla manifestazione e agli spettacoli è gratuito. Il festival è aperto domani dalle 12 a mezzanotte (alle 17 ci sarà il sindaco di Grosseto per il taglio del nastro con gli organizzatori) e sabato e domenica dalle 11 a mezzanotte. Su Facebook l’evento dedicato con aggiornamenti, foto e curiosità sugli street chef partecipanti.

Sara Landi