Quotidiani locali

us gavorrano 

Battistini medita modifiche sulla linea difensiva

Dopo il ko in Coppa, per il debutto in campionato (ancora contro il Seravezza) rientreranno due giocatori: Brenci e Koci

GAVORRANO

Smaltita la delusione per l’eliminazione in coppa Italia al secondo turno di serie D, il Gavorrano agli ordini di mister Battistini ha ripreso ad allenarsi in vista dell’esordio in campionato, che, misteri del calendario, sarà proprio contro il Seravezza, il giustiziere dei rossoblù domenica scorsa.

Questa volta però la sfida si gioca a casa della formazione versiliese di mister Vangioni, e da Conti e compagni la società si aspetta un pronto riscatto. I minerari sulla carta hanno una rosa a disposizione di ben altro spessore rispetto proprio ai verdeazzurri, con lo stesso allenatore lucchese che nel dopo gara ha avuto parole d’elogio per la compagine maremmana, inserendola fra le candidate ai vertici della classifica.

Ma, come ha sottolineato poi il direttore generale Filippo Vetrini, «con i se e i ma non si va da nessuna parte, non voglio rivedere una prestazione come quella del secondo tempo di domenica scorsa, è inaccettabile».

Un monito per nulla velato lanciato alla squadra: il Gavorrano, per il blasone che si è conquistato negli ultimi 10 anni frutto di risultati e vittorie sul campo, che hanno permesso di giocare solo lo scorso anno in serie C, sarà considerato per forza come la squadra da battere, lo “scalpo” che da prestigio in un’intera stagione. A Seravezza mister Battistini potrebbe cambiare formazione rispetto alla scorsa gara, anche perché rientreranno due giocatori: Brenci, che era appiedato da un turno di squalifica, e Koci, impegnato con la nazionale dell’Albania under 21. Inoltre Gagliardini deve scontare tre giornate di squalifica rimediate alla fine dello scorso campionato. Probabile dunque un aggiustamento sulla linea difensiva, magari

con lo spostamento di Pupeschi al fianco di Mori e Bruni e soprattutto sulle ali, in lizza per una maglia da titolare in diversi, da Joseph a Lucarelli allo stesso Brenci, senza dimenticarsi di Mastino. –

ENRICO GIOVANNELLI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro