Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Gea espugna Cecina nel primo turno di Coppa Toscana Bene i nuovi arrivi

Sprint nel secondo quarto dopo una partenza incerta Nella parte finale coach Crudeli ha schierato anche gli U18 Domani il secondo turno

GROSSETO

Comincia con uno squillo importante la stagione della Gea Grosseto, che espugna Cecina nell’esordio in Coppa Toscana, per 77-59.

Una trasferta che, alla vigilia, veniva dipinta come insidiosa, soprattutto per le non ancora ottimali condizioni fisiche della squadra di coach Pablo Crudeli, che invece, eccezion fatta per il primo quarto, ha dimostrato sul parquet livornese con i fatti quanto di buono era stato detto e scritto durante l’estate. Benissimo i nuovi acquisti, con Perin e Roberti autori complessivamente di 40 punti, così come bene è andato anche l’altro nuovo acquisto, Canuzzi. Gea che comincia con il quintetto composto da: Furi, Perin, Santolamazza, Roberti Zambianchi. Primo quarto di leggera sofferenza, come detto e biancorossi sotto per 21-17. Il Cecina però si ferma qui, con i grossetani che prendono in mano la partita e che, con un break di 22-0 praticamente la mettono in banca. Cecina che, va ricordato è una neopromossa, non ne ha più e dal terzo quarto in avanti la gea non deve neppure spingere troppo sull’acceleratore, per portare a casa la prima vittoria stagionale. Nell’ultimo quarto di gara il coach argentino della Gea ha schierato contemporaneamente gli under 18 e la risposta è stata più che positiva, con Burzi e Piccoli che sono andati anche a punti.

Domani sera si torna già in campo, col debutto casalingo al PalaAustria (inizio alle 20), valevole per la seconda giornata di Coppa, contro il Donoratico (ex squadra di Crudeli), che arriverà a Grosseto dopo aver a sua volta perso all’esordio nel torneo, per 65-58, contro Valdicornia. —P. F.