Quotidiani locali

coppa italia 

Gavorrano, due insidie Il campo sintetico e l’attacco dell’Atletico

È la squadra nata dalla fusione tra Fiumicino e Fregene Rientrano Aglietti e Mori, non convocato Mastino

GAVORRANO

Il primo turno della Coppa Italia, dopo il preliminare vinto con fatica contro il Sangimignano per 2-1, è una partita che si preannuncia complicata per il Gavorrano.

Oggi pomeriggio i rossoblù di Pier Francesco Battistini affrontano a Fregene l’Sff Atletico, squadra nata da una fusione tra il Fiumicino e appunto il Fregene. E oltre alle doti dei giocatori laziali, a rendere ancor più difficile il match ci sarà il campo: lo stadio Aristide Paglialunga infatti, è un rettangolo in sintetico di prima generazione, con le misure leggermente ridotte rispetto a quelle normali. Ma a preoccupare, o meglio a mettere in guardia i minerari, è sicuramente la squadra dell’Atletico di mister Raffaele Scudieri, che lo scorso anno ha chiuso il suo girone al terzo posto. «Conosco molto bene l’Atletico – ha sentenziato Battistini – la fusione ha prodotto una buona rosa e in squadra ci sono elementi interessanti e che conoscono molto bene la categoria». Da tenere d’occhio in particolare il reparto d’attacco: «Sì, Tortolano e Nanni sono la coppia lì in avanti e poi hanno anche gente come Tornatore e Di Emma molto esperti. Insomma, mi aspetto una partita intensa e per noi sarà la prova generale in vista dell’inizio del campionato». L’Sff Atletico, come lo stesso Gavorrano ha perfezionato nelle ultime ore un nuovo acquisto: dai Lupi Roma è arrivato il giovane Santarelli, mentre al Malservisi-Matteini è sbarcato Mastino, che però per questa trasferta non è stato convocato. Rientrano però dagli acciacchi il portiere Aglietti e definitivamente il difensore Mori, che potrebbe essere schierato fin dall’inizio. Molto probabile che Battistini confermi il modulo con la difesa a tre, il centrocampo con il tre-quartista, per una maglia Koci e Cela, e l’attacco con il tandem Moscati-Gomes, con quest’ultimo alla ricerca della forma migliore. L’arbitro è Igor Yury Paolucci di Lanciano.

I

convocati. Portieri: Aglietti e Salvalaggio; difensori: Bruni, Gagliardini, Giacinti, Ferrante, Joseph, Koci, Lucarelli, Mori, Pupeschi; centrocampisti: Brenci, Cela, Conti, Costanzo, Gallo, Pardera; attaccanti: Carlotti, Gomes, Moscati. —

ENRICO GIOVANNELLI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro