Quotidiani locali

serie d 

Gavorrano nel girone E con 17 toscane e 3 umbre «Sarà pieno di insidie»

Mister Battistini: tutti ci considerano la squadra da battere Il dg Vetrini: «Il Ponsacco rafforzato con Brega è il favorito» 

GAVORRANO

«È un girone difficile con molte insidie e tutte le squadre ci aspetteranno per giocare la partita della vita». Finalmente la Lega Nazionale Dilettanti, dopo molte attese e qualche rinvio di troppo, ha varato i gruppi della serie D inserendo come previsto il Gavorrano in quello E.

Mister Pier Francesco Battistini non è stato così sorpreso dalle avversarie che si troverà di fronte dal 16 settembre, prima partita della stagione (da stilare ancora i calendari), e si aspettava in fondo una scelta del genere da parte dalla Federazione: «Ormai i gironi vengono costruiti su base geografica e c’era poco da fare. Conosciamo molte di queste squadre e sappiamo benissimo che saremo considerati una squadra da battere. Il girone ad una prima occhiata è stimolante e ci saranno tante partite dal sapore importante. Noi ci faremo trovare pronti e battaglieri».

Sulla stessa lunghezza d’onda del suo allenatore anche il direttore generale dei minerari Filippo Vetrini: «Sottolineando che non abbiamo obblighi di vincere a tutti i costi è chiaro però che vogliamo fare il nostro campionato. Ci sono molte squadre agguerrite e ben costruite. Mi sbilancio dicendo subito che le favorite sono tutte Toscane e per quelle umbre le speranze di vertice sono ridotte». In particolare il dg ha già in testa chi potrebbe giocarsela per la vittoria finale: «Credo – ha detto Vetrini – che il Ponsacco anche con l’acquisto di Cristian Brega (ex rossoblù) sia la squadra da battere. Poi in ordine sparso metto Aglianese, Montevarchi, Ghivizzano, Pianese e San Donato. Noi ovviamente non ci nascondiamo, ma sappiamo bene quali saranno le difficoltà e gli scogli che dovremo superare». Insomma, il Gavorrano che ha vinto la serie D solo due stagioni fa ha voglia di riprovarci.

Domenica intanto ancora una partita di coppa Italia, dopo il prologo vittorioso in casa con il Sangimignano (2-1 al novantesimo): la sfida è contro l’Sff Atletico, nato dalla fusione tra il Fiumicino e il Fregene. «Per noi sarà un bel test – ha detto Battistini – l’Atletico gioca su un campo sintetico di

prima generazione con le dimensioni leggermente ridotte rispetto al normale. E soprattutto hanno in squadra buoni giocatori. Noi potremo essere quasi al completo e andiamo a giocarcela a viso aperto».

Ieri, vittoria per 8-0 (3-0) nell’allenamento congiunto con il Caldana. —

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro