Quotidiani locali

Il tecnico dei minerari soddisfatto anche per il contributo degli under L’impiego del trequartista ha consentito di dare maggiore aggressività 

Battistini: «C’era lo spirito giusto Manca solo la condizioni atletica»

LE INTERVISTE«Se abbiamo cercato di vincere al 90’ in tutti i modi significa che la voglia c’era e lo spirito è quello giusto». L’allenatore del Gavorrano Pier Francesco Battistini è soddisfatto...

LE INTERVISTE

«Se abbiamo cercato di vincere al 90’ in tutti i modi significa che la voglia c’era e lo spirito è quello giusto».

L’allenatore del Gavorrano Pier Francesco Battistini è soddisfatto della prestazione dei suoi, contro un Sangimignano ben messo in campo: «Forse in questo momento quello che manca, considerando anche le temperature estive e il gran caldo, è una condizione atletica ben definita. Siamo sempre in fase di preparazione e la struttura fisica, la freschezza e le qualità della gioventù possono fare la differenza. Abbiamo vinto proprio quando in campo c’erano tanti under. La vittoria ci consente di giocare domenica prossima un’altra gara ufficiale, un aspetto importante. Peccato solo per il gol subito scaturito da un nostro errore». Sul modulo con il rifinitore Battistini spiega: «Si abbiamo incominciato così per avere aggressività. Anche l’ingresso di Cela nella ripresa ci ha dato ulteriore verve. Dobbiamo sicuramente migliorare sulle corsie per servire meglio gli attaccanti». Sulla condizione dei suoi il mister minerario aggiunge: «Ancora non è valutabile lo stato di forma. Dobbiamo avere tutti i giocatori a disposizione poi il quadro sarà più chiaro. Chi è entrato ha fatto bene». Una parola infine sul Sangimignano: «Lo scorso anno hanno fatto una grossa impresa. Ho fatto i complementi a mister Ercolino che ho ritrovato in campo quando io ho iniziato ad allenare e lui giocava ancora. Ha messo in campo una squadra ordinata e con un’idea di gioco. Se ci rincontreremo spero sia ancora una gara corretta come questa».

Lo stesso direttore generale del Gavorrano Filippo Vetrini sottolinea poi alcuni aspetti: «È stata una partita che ci deve insegnare molto. In campionato mi aspetto di trovare altre squadre come il Sangimignano che giocheranno di rimessa. Dobbiamo abituarci a questo ritmo. Non siamo ancora brillanti dal punto di vista

atletico e delle giocate ma a fine agosto è anche comprensibile. Mi è piaciuta la voglia dei ragazzi di vincere fino alla fine. Dalla panchina non ho visto bene sul rigore, forse dubbio, ma credo che tutto sommato abbiamo meritato la vittoria». — EN. GI.

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro