Quotidiani locali

Maremà non ingrana Con il Nettuno 2 arriva il terzo ko

Ancora grossi problemi tecnici, specie sul monte italiano Sconfitta all’undicesimo inning dura da digerire

GROSSETO. Il Maremà Grosseto proprio non ingrana. Nella prima partita contro il Nettuno 2 il JR è costretto ad arrendersi, addirittura all’11° inning per 15-12.

Una sconfitta dura da digerire per il nove biancorosso, che forse ha buttato via un’occasione, ma che evidenzia i problemi tecnici, soprattutto sul monte italiano. Poche le alternative per il manager Filippo Olivelli, e poi quando la ruota non gira, c’è poco da fare. Il Nettuno 2 ha saputo sfruttare tutte le occasioni, ribattendo colpo su colpo e trovando il primo successo in campionato nel 2° supplementare, al tiebreak. Nei primi quattro inning sembra di assistere ai fuochi artificiali. Al primo il Maremà trova la verve nel box: 3 i punti segnati, con 3 hit fra cui il triplo di Decena. I laziali replicano al secondo e terzo assalto con due run per ogni ripresa, sfruttando anche qualche errore della difesa maremmana, portandosi sul 4-3. Nella parte bassa del terzo però il Jolly Roger si scatena ancora per il controsorpasso: altri tre punti sul tabellone, con nove uomini passati in battuta, con solo due valide, singoli di Montanelli e Decena per il 6-4. Ad inizio quarto però il Nettuno 2 colpisce duro anche lui: con le valide di Visalli, il doppio di Olivieri e poi la hit di Bulfone, i laziali segnano tre volte portandosi sul 7-6. Al cambio di campo il Grosseto pareggia: Bindi in prima su singolo è spinto in seconda dalla valida di Sgnaolin; e poi con due fuori, un singolo di Simone Fiorentini fa correre a casa base il compagno. Gli attacchi si placano nelle riprese centrali. Al settimo il Maremà va ancora a segno. Simo Fiorentini è colpito e il pintch runner Reys sfrutta poi tre basi ball consecutive per l’8-7. Il Nettuno2 pareggia all’ottavo: D’Alessio, valida, va a punto poi su lancio pazzo. Si arriva così agli extrainning con i cambi di lanciatore. Al decimo due punti per parte. Poi all’11° gli ospiti laziali non perdonano e segnano ben 5 punti. Il JR al cambio di campo cerca di reagire, ma arrivano solo tre run (nel tiebreak ad inizio attacco ci sono sempre due uomini sulle basi) con la rimbalzante interna di Montanelli che regala la doppia “w” al Nettuno2.

Una partenza di campionato davvero in salita dunque per il Maremà Grosseto, che sicuramente si aspettava ben altri risultati. Per il manager Olivelli ci sarà da riflettere e lavorare molto, magari cercando soluzioni anche tramite il mercato.

Enrico Giovannelli

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik