Quotidiani locali

Battere la capolista per conquistare gli agognati playoff

Allo Zecchini la Cuoio tenterà di travolgere il Grifone I pisani hanno in ballo la promozione diretta in serie D

GROSSETO. O dentro o fuori. Non ci sono vie di mezzo per il Grosseto che, questo pomeriggio (fischio d’inizio alle 15), ospita allo Zecchini la capolista Cuoiopelli, con l’unico obiettivo di centrare una vittoria che darebbe ai biancorossi la matematica certezza di partecipare almeno ai playoff che portano in serie D.

Purtroppo, la regia beffarda di questa stagione mette di fronte alla squadra di Danesi, un’ avversaria che è si prima in classifica ma che a sua volta può solo vincere se vuole centrare la promozione diretta nella categoria superiore. Infatti, se la Cuoio perde, molto probabilmente si vedrà superata a un turno dalla fine dal Sangimignano, che ospita in casa il modesto Gambassi.

Verrebbe da dire, che il risultato più probabile potrebbe allora essere un pareggio, che rimanderebbe ogni verdetto all’ultima giornata.

Ma è anche vero che se così dovesse andare sia Grosseto che Cuoiopelli rischierebbero comunque ancora di perdere tutto. Difficile quindi pensare a una bella partita quanto piuttosto a un match molto nervoso, speriamo almeno ben arbitrato dal direttore di gara. Grosseto che viene dal pareggio di Poggibonsi e che praticamente, tra Coppa Italia e campionato, non si è mai fermato.

La Cuoio invece, è ferma dal 18 marzo scorso, quando vinse a Piombino di misura, non senza difficoltà e qualche polemica. Ospiti al gran completo e Grosseto che non recupera il solo Invernizzi. Un solo dubbio a centrocampo per Danesi; scegliere chi far partire titolare tra Faenzi e Cosimi, con il primo che sembra favorito, anche per una migliore condizione atletica. Danesi che ai suoi chiederà di sfruttare lo Zecchini in tutta la sua ampiezza, con gli esterni bassi (Sabatini a sinistra e Gorelli a destra), che giocheranno praticamente sulla linea dell’out e che dovranno accompagnare spesso e coi tempi giusti la manovra avvolgente offensiva del Grifone.

Rispetto a Poggibonsi, stanno meglio sia Vegnaduzzo che Raito, mentre Boccardi è chiamato a un’altra prestazione importante. Così come, attenzione alle palle inattive e al piede sempre caldi di Berretti. Il resto dovrà farlo il pubblico biancorosso, convocato dalla società in gran numero, tra iniziative legate alle scuole calcio e biglietti di curva messi in vendita a 1 euro.

Servirà il calore del popolo biancorosso, per tutti i 90’ più recupero. A proposito, guai a distrarsi

prima del fischio finale, così come accadde nella gara di andata, quando una distrazione proprio nel finale, regalò un ormai insperato pareggio alla Cuoiopelli. Tifosi ospiti (circa un centinaio), che invece saranno in Curva Sud. O dentro, o fuori. Vincere per allungare la stagione.

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik