Quotidiani locali

promozione 

Albinia e Fonteblanda il derby è un big match

GROSSETO. Nel campionato di Promozione si annuncia una giornata importantissima per le squadre grossetane. Al Combi è in programma il derby Albinia-Fonteblanda e l’allenatore rossoblù Michele De Masi...

GROSSETO. Nel campionato di Promozione si annuncia una giornata importantissima per le squadre grossetane. Al Combi è in programma il derby Albinia-Fonteblanda e l’allenatore rossoblù Michele De Masi non usa giri di parole per descriverne il significato: «È una partita importantissima che mette in palio tre punti da non lasciarsi scappare».

Con la quota salvezza che si è alzata l’Albinia ha necessità di una vittoria che garantisca la permanenza in Promozione ma Nieto e compagni troveranno sulla propria strada un Fonteblanda in salute e determinato malgrado l’ultimo posto in classifica. Secondo indiscrezioni l’allenatore Giorgio Guidi dovrebbe essere confermato sulla panchina neroverde anche nella prossima stagione e tale situazione spinge al massimo impegno tutti i giocatori desiderosi di farsi apprezzare dal Mister e dalla società. Domenica scorsa il Fonteblanda è riuscito a imporre il pareggio a una big come il Forcoli e Mister Guidi non nasconde che «l’obiettivo è quello di onorare il campionato provando a vincere almeno una partita delle quattro che restano da disputare». Uno spirito che nel derby si amplifica, oggi il Fonteblanda può contare sul rientro del capitano Mirco Ricci e di Censini anche se la lista degli assenti è numerosa e qualificata comprendendo Boni, Melchionda, Pavin, Picchianti e Andrea Negrini. L’Albinia è consapevole che è un derby pericoloso ma la formazione rossoblù è altrettanto certa che non può sbagliare la partita. Mister De Masi non potrà fare affidamento sull’infortunato Amorfini e sullo squalificato Serdino.

Al Pian di Giunta va in scena un autentico spareggio salvezza tra il Monterotondo e il Cascina, le due squadre sono appaiate a 32 punti in classifica proprio sulla linea di confine della zona playout. Il Monterotondo arriva a questo cruciale appuntamento in grande forma avendo ottenuto sette punti nelle ultime tre partite in cui non ha incassato neanche un gol. Il direttore sportivo del Monterotondo Valerio Chimenti tiene un basso profilo: «Il primo obiettivo è non perdere, si tratta di una partita delicata e fare risultato è fondamentale».

Unico assente nel Monterotondo è Ciaravolo espulso domenica scorsa nella vittoriosa trasferta a San Quirico d’Orcia risolta allo scadere dal gol di Athos Ferretti, l’attaccante che oggi potrebbe risultare decisivo. Il San Donato reduce dalla brillante prestazione di sette giorni fa culminata con la vittoria sulla Pecciolese firmata da Bigliazzi affronta un’altra big come il Cecina secondo in classifica e in piena lotta per il titolo. L’allenatore Alberto Corti fissa l’asticella dell’impegno che attende la propria squadra: «Il Cecina ha un blasone incredibile ed è un complesso forte e organizzato. Noi giocheremo

a viso aperto senza fare calcoli particolari, l’obiettivo è quello di cercare di ripetere la prestazione che ci ha consentito di vincere con la Pecciolese». Rientrano Lupi, Luca Negrini e il capitano Rigutini, l’unico forfait è quello dello squalificato Agnelli.

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro