Quotidiani locali

Zoppi, jolly prezioso per la volata finale E ha appena 20 anni...

Mister Consonni se lo coccola sfogliando la rosa in vista della trasferta di domenica a Cenaia 

GROSSETO. Mentre la squadra prepara sul campo la trasferta di Cenaia, è l’occasione per andare a scoprire uno dei volti nuovi giunti in Maremma con la sessione invernale di mercato: Leonardo Zoppi.

Giunto quasi in sordina, è rimasto per un po’ ai margini, quasi da farne perdere le tracce, per via di una preparazione atletica tutta da rifare. Buttato dentro da Consonni, dopo pochi minuti nella finale di Coppa Italia a Firenze, al posto dell’infortunato Salvestroni, ha subito destato un’ottima impressione, tanto da non far rimpiangere il ben più esperto compagno di squadra. La domenica dopo, il tecnico biancorosso lo ha invece riproposto sin dall’inizio e stavolta sulla corsia sinistra, al posto di un Sabatini che aveva estremo bisogno di rifiatare, ancora una volta con ottimi risultati.

Ventenne da pochissimi giorni, essendo nato il 1° gennaio del 98, Zoppi in realtà era già una promessa 5 anni fa, quando giocava coi giovanissimi regionali dello Sporting Cecina. Ecco quello che scrivevano di lui, quando di anni ne aveva appena 15: «Zoppi è l’autentico faro del centrocampo. Non ci si lasci ingannare dal cognome: quando questo ragazzo scende in campo corre, lotta e costruisce gioco alla grande. Bibbonese di nascita ma cecinese di adozione calcistica, sa abbinare nel migliore dei modi le due fasi che ogni centrocampista centrale dovrebbe sapere eseguire alla perfezione. Sia, dunque, facendo filtro a centrocampo e non permettendo troppe incursioni avversarie, sia giostrando il gioco per le iniziative offensive dei suoi. Non un fisico da gladiatore e una grinta in stile Gattuso, quanto una completezza nei fondamentali, una ottima visione di gioco e un piede sinistro davvero “educato” in stile Borja Valero».

Insomma,
mica un paragone qualsiasi e per il Grosseto, un jolly prezioso in questa volata finale, che sa interpretare bene più ruoli. Mister Consonni se lo coccola, mentre sfoglia la margherita della rosa, quasi interamente a disposizione, alla ricerca dell’undici migliore da mettere in campo.

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon