Quotidiani locali

Follonica di nuovo in viaggio, stasera è di scena a Lodi

Hockey A1, i campioni d’Italia uscenti sono lanciatissimi Gli azzurri puntano molto sulla solidità in difesa

FOLLONICA. Dal Porto al Lodi, qualche migliaio di chilometri di distanza ma la stessa difficoltà nell’incrociare le stecche con due delle formazioni più attrezzate in Europa.

Dall’Eurolega al campionato il passo è breve e per il Follonica Hockey propone un appuntamento altrettanto difficile dopo le fatiche continentali con la trasferta questa sera in casa dell’Amatori Lodi campione d’Italia in carica (ore 20, 45, arbitri Stallone e Rago). I giallorossi sono la formazione più difficile da sfidare fra le mura amiche visto che in otto partite hanno vinto ben sette volte e pareggiato solamente contro il Valdagno, fra l’altro recuperando da 0-3.

Dopo un leggero calo di rendimento, cinque punti in quattro partite con due pareggi e il ko di Forte dei Marmi, il Lodi ha ripreso a viaggiare a pieno regime nella difficile sfida di Eurolega contro lo Sporting Cp, partita da dentro o fuori che i campioni d’Italia hanno portato a casa con il piglio della squadra superiore rimettendo in discussione il discorso qualificazione.

In campionato, invece, vittoria contro il Giovinazzo a parte, l’ultimo mese non ha come detto regalato troppe soddisfazioni tanto che la vetta della graduatoria è tornata appannaggio del Forte dei Marmi, seppur di un solo punto.

Il Palacastellotti aiuterà di certo Cocco e compagni contro un Follonica che, messa da parte momentaneamente la tenzone continentale, ha adesso come obiettivo principale il consolidamento di una posizione di campionato un po’più lusinghiera di quella recente, soprattutto perché nella parte centrale della graduatoria le distanze si sono davvero ridotte nelle ultime settimane rimettendo in discussione buona parte delle gerarchie costruite in tre mesi e raggruppando sette squadre in sette punti.

La buona forma mostrata da Pagnini e soci sulla difficile pista di Oporto è una base importante da cui ripartire per organizzare la sfida di stasera, cercando di confermare la solidità del reparto arretrato del golfo che nelle ultime sei gare di campionato viaggia a una media difensiva più che lusinghiera di 2, 1 reti subite a partita.

Un
po’meglio invece dovrà fare il reparto offensivo, che in Portogallo ha sprecato davvero parecchio in zona gol ma che è comunque il quinto attacco della serie A. All’andata vinsero i lodigiani di misura sulla pista del Capannino per 5-6.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro