Quotidiani locali

calcio a 5 

L’Atlante onora l’appuntamento con la Coppa

GROSSETO . Il campionato di A2 si ferma, ma l’Atlante scenderà in campo anche questa sera alle 21. C’è la Coppa Italia da onorare, con la squadra di Chiappini che si è qualificata grazie al...

GROSSETO . Il campionato di A2 si ferma, ma l’Atlante scenderà in campo anche questa sera alle 21. C’è la Coppa Italia da onorare, con la squadra di Chiappini che si è qualificata grazie al piazzamento ottenuto nel girone di andata.

L’accoppiamento non è stato dei più semplici: nel primo turno della competizione, dovranno recarsi in Sardegna per affrontare il Città di Sestu. Una trasferta insidiosa, sia dal punto di vista logistico, sia per il valore dell’avversario. I sardi, infatti, hanno agganciato la vetta del torneo di A2 proprio sabato scorso, battendo il Civitella Sicurezza nello scontro diretto. L’Atlante, invece, pur avendo un andamento altalenante, in questa stagione è riuscito sempre ad esaltarsi quando ha incontrato le squadre tecnicamente più forti. In tal senso il 2-0 rifilato al Città di Sestu in campionato parla chiaro. Era il 18 novembre e al PalaBombonera Bender e Caverzan decisero il confronto nella ripresa, al termine di una gara spigolosa.

«Andiamo in Sardegna con l’intento di far bene – spiega il tecnico dell’Atlante Tommaso Chiappini –. La Coppa Italia è una manifestazione importante e ci impegneremo al massimo per ottenere il passaggio del turno. Avrei voluto arrivare a questo appuntamento con tutti gli elementi a disposizione, invece avremo molte incognite». Gli assilli maggiori per i biancorossi arrivano dall’infermeria: Bender è ancora out, ma anche Alex, De Oliveira e Caverzan sono in dubbio.


Questi i convocati dell’Atlante: Del Ferraro, De Oliveira, Barelli, Keko, Alex, Caverzan, Rui Ikoma, Edgar, Gianneschi, Falaschi, Izzo, Pannaccione e Raia. A dirigere il confronto Tupone di Lanciano e Palombi di Avezzano.

Lorenzo Falconi

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik