Quotidiani locali

Niente soste per il Grifone C’è da pensare al Fucecchio

Salvestroni e Nunziatini, infortunati nella finale, potrebbero non recuperare Ma domenica tornano a disposizione di Consonni sia Raito sia Mesinovic

GROSSETO. Passata la sbornia post Coppa Italia, il Grosseto si rituffa sul campionato. Neppure il tempo di godersi la bella vittoria di Firenze che c’è già da pensare al Fucecchio e all’impegno di domenica pomeriggio allo Zecchini.

Tecnicamente parlando è una gara alla portata dei biancorossi, soprattutto quelli visti nella finale di mercoledì. La prestazione di Firenze ha davvero lasciato buone sensazioni in tutti: squadra ben messa in campo, portieri praticamente inoperosi e poi, una volta sbloccata la partita, il Grifone ha anche sciorinato un bel calcio. Ma tutto questo è adesso trasferibile nelle rimanenti 12 partite di campionato? Molto dipenderà dall’autostima acquisita dai giocatori che, smaltita la rabbia per lo scippo subito ad Aulla domenica scorsa, hanno reagito sul campo come meglio non si poteva sperare. Adesso, quindi, serve solo continuità. Autostima si, ma mai sufficienza. Guai pensare di essere i più forti, senza mettere poi sul campo la giusta cattiveria e l’attenzione necessaria per tutti i 90 minuti di gioco. Occorre pensare davvero prima di ogni gara di dover affrontare una finale. Magari per poter poi ritornare a Firenze nel maggio prossimo, per quella nazionale. Il Grosseto è in corsa per la promozione in serie D ancora su due fronti e questo non è certo un dato di poco conto. Che sia dall’ingresso principale del campionato dalla porta di servizio della Coppa Italia, il salto di categoria va portato a casa.

Un risultato parziale che certifica con i fatti la bontà del lavoro svolto dalla società, che ha allestito una rosa importante. Basti pensare all’ottimo esordio per esempio di Zoppi, che per la prima volta è sceso in campo proprio a Firenze.

Così anche la preoccupazione per le probabili assenze con il Fucecchio, di Salvestroni e Nunziatini, usciti per infortunio, potranno essere ben assorbite dall’ampia varietà
di soluzioni a disposizione di mister Gigi Consonni. Solo uno spavento, invece, l’uscita anzitempo di Boccardi, fermato dai crampi. Domenica tornano disponibili sia Raito che Mesinovic, assenti per squalifica contro la Zenith.

Paolo Franzò

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro