Quotidiani locali

L’appello di Ceri «Tutti col Grifone»

Il presidente chiama a raccolta i tifosi per la sfida di cartello Domenica si gioca contro la capolista Sangimignano 

GROSSETO. La partita con il Gambassi, era da poco terminata quando, domenica sera, ecco il messaggio d’amore del presidente del Grosseto Simone Ceri con la testa già rivolta a San Gimignano e alla partita più importante di questo campionato.

Un autentico manifesto. Uno spot che, una volta di più, deve far capire con quanta passione la famiglia Ceri si sia calata in questa autentica “mission”. Dimenticare Santa Croce. Dimenticare la brutta prestazione di domenica. Non pensare alle tante assenze, ma solo e unicamente, a battere la capolista.

«Non so voi – scrive Ceri - ma io vivo l’attesa per la partita di domenica come succedeva ai bei tempi della curva. A quei tempi ci saremmo mossi in un visibilio senza guardare la categoria. In una partita così, deve venire il sindaco... il vescovo... i boyscout e la città tutta.

La categoria è l’Eccellenza, ma se la nostra squadra gioca li, la seguo lo stesso.... sennò sei tifoso della B o della C, non del Grifone. Per venire fuori da queste categorie, abbiamo sempre bisogno di giocare in 12.... E quel 12 devono essere i nostri tifosi. Insomma dobbiamo vincere questa partita in tutti i modi. Questo deve capire Grosseto.... o almeno devono capire, i mille che vengono allo stadio quando si gioca in casa... servono calore, colore, arroganza, prepotenza, magari anche da provare a infondere a qualche nostro giocatore ancora troppo timido. E quando verremo via da lassù, il campo dovrà essere arato, le ugole finite. Spingiamo insieme. Il regalo che chiedo a Babbo Natale? Invadiamo San Gimignano».

La palla adesso passa proprio si tifosi biancorossi che già a Venturina, nella sfortunata gara col Piombino si erano mossi in buon numero. Questa volta la posta in palio è ancora più alta, in
più c’è da “vendicare” l’immediata sconfitta nella prima di campionato. Provare a vincere uno scontro diretto. Sostenere una squadra in grave difficoltà per le tante assenze, cui si aggiungeranno quelle degli squalificati Berretti e De Carolis.

Paolo Franzò

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista