Quotidiani locali

Morale alle stelle, Albinia punta in alto

Al Combi la difficile sfida con il Picchi. San Donato cerca l’exploit, Fonteblanda vuole il bis, per Monterotondo insidia Cecina

ALBINIA. Albinia con il morale a mille per avere raggiunto la semifinale di coppa Italia spera di trovare lo slancio anche in campionato.

Oggi al Combi è atteso l’Armando Picchi Livorno, la formazione labronica ha sempre disputato i playoff negli ultimi anni e questo dato la dice lunga sul valore della compagine labronica. I 120 minuti della interminabile partita di mercoledì ad Acciaiolo contro l’Atletico Etruria rischiano di farsi sentire sulle gambe dei giocatori rossoblù e oltre a questo aspetto l’allenatore Michele Cinelli deve fronteggiare la pesante assenza di Rosati che domenica scorsa è stato espulso per doppia ammonizione. Per tale motivo il capitano Federico Sgherri potrebbe affrettare i tempi di recupero e tornare in campo con una settimana di anticipo rispetto al previsto in modo da avere garanzie nel reparto difensivo. Saloni è a mezzo servizio e non potrà stare in campo per l’intera partita mentre Nieto sconta l’ultima giornata di squalifica e domenica prossima sarà nuovamente a disposizione ma tali difficoltà non pregiudicano l’intento dell’Albinia di volere ottenere una vittoria che sarebbe salutare.

Se i 120 minuti possono pesare nelle gambe dei giocatori dell’Albinia altrettanto potrebbe avvenire per quelli dell’Atletico Etruria che giocano in casa contro il San Donato. L’allenatore biancoverde Alberto Corti spera in questo e fa comunque affidamento sulla forza della sua squadra: «Domenica scorsa abbiamo perso con la capolista Pro Livorno ma meritavamo tutto un altro risultato. Questo ci da la forza per tentare l’exploit».

Sarà ancora assente Negrini mentre il capitano Rigutini torna tra i convocati sebbene non sia ancora pronto e quindi andrà in panchina. Completamente ristabilito è Rispoli che si gioca il posto da titolare in attacco con Vento e Bigliazzi.

Il Fonteblanda reduce dalla prima vittoria stagionale di sette giorni fa contro l’Audace Galluzzo prova a concedere il bis a Castellina contro l’Asta.

L’allenatore Francesco Ripaldi si esprime così: «Finora la mia squadra ha raccolto meno di quanto ha seminato e la vittoria di domenica scorsa è stata fondamentale per creare i presupposti di autostima che sono necessari».

Angelini si conferma un vero attaccante di riferimento, è il capocannoniere della squadra e la compagine neroverde fa affidamento sulle sue qualità di goleador per tornare da Castellina con un risultato positivo. Non sono disponibili Boni e Negrini oltre a Ingrossi squalificato per tre turni.

Il Monterotondo Marittimo riceve allo stadio Pian di Giunta il blasonato Cecina, la squadra di mister Ballerini non vince dalla seconda e riuscirci contro il Cecina sarebbe molto importante.

Nessuna defezione per il Monterotondo che ha il grosso problema di non riuscire a segnare tanto è vero che la squadra del presidente Alberto Stanghellini ha lo
score del peggiore attacco del campionato con appena cinque reti all’attivo in otto partite ma il presidente spera di invertire il trend: «Dobbiamo riuscire ad esaltare le caratteristiche del nostro bomber Athos Ferretti e vedrete che i gol arriveranno».

©RIPRODUZIONE RISERVATA .

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista