Quotidiani locali

Gli artigli del Grifone su una grossa preda Arriva il Poggibonsi

Contro il team dell’ex Bifini il Grosseto punta a consolidare il primato: ma Consonni fa i conti con una squadra decimata  

GROSSETO. È un Grifone in emergenza quello che questo pomeriggio (fischio d’inizio alle 14. 30), sfida allo Zecchini il Poggibonsi, nell’undicesima di andata.

La notizia del giorno è purtroppo la conferma del serio infortunio occorso al giovane centrocampista Fratini: «Purtroppo è così – conferma mister Consonni – aspettiamo che gli esami strumentali ci dicano l’esatta entità dell’infortunio al ginocchio del ragazzo, ma credo che dovremo fare a meno di lui per un bel po’. Spiace per il giocatore e perché la squadra perde un elemento che era diventato importante per noi. Arrivato per ultimo in questo gruppo con grande umiltà e lavoro si era conquistato spesso una maglia. È chiaro che a lui va il nostro in bocca al lupo per una pronta ripresa».

Senza Fratini, dunque, con Gorelli squalificato e Salvestroni ancora ai box è emergenza a centrocampo: «Dispiace dover rinunciare a giocatori di questo spessore, a cui aggiungerei anche la perdurante assenza di Invernizzi in avanti – aggiunge Consonni – ne avremmo fatto volentieri a meno. Ma che dobbiamo fare? Di sicuro in mezzo al campo, perdiamo fisicità e quantità. Magari, con quelli che andranno in campo, con Berretti, Faenzi e Borselli, guadagneremo in qualità». Tocca quindi a Borselli spostarsi da quello che era diventato il suo nuovo ruolo di terzino destro per tornare all’antico, in mezzo al campo.

«È una scelta – spiega Consonni – a questo punto obbligata e ovvia. Ma non dimentichiamo che lui è un centrocampista, per cui non sono preoccupato. Io confido molto nei miei giocatori e sono convinto che faranno una bella partita. Sono sicuro anche che, chi giocherà darà assolutamente tutto, per portare a casa altri 3 punti importanti. In ogni caso, pure in piena emergenza, noi vogliamo vincere, in qualunque modo. Fosse anche con un autogol al 92».

Dall’infermeria, intanto, tornano a disposizione, sia Cipolloni che Boccardi. Ma per entrambi la destinazione iniziale sembra quella della panchina. Ci sarà qualche cambio di modulo? «Ci saranno delle accortezze tattiche» , risponde un mimetico Consonni.

Che partita s’ immagina?

«Spero intanto che ci possa essere una bella cornice di pubblico. Poi credo che possa essere una gara molto tattica. Loro, lo sappiamo, sono una squadra insidiosa, con giocatori d’esperienza e capaci di farti male. Come sempre, dovremo stare attenti e poi conosco Bifini, di certo non verranno qua a far barricate. Ma noi dobbiamo
cercare di portarla a casa e continuare sulla strada che abbiamo intrapreso».

Il Poggibonsi gioca con l’ex biancorosso Di Iorio in porta e ha anche due ex giocatori di FC Grosseto: il difensore Andrea Saitta e il centrocampista Mattia De Pasquale.



TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista