Quotidiani locali

Grifone in campo sabato a S. Donato

Quinta amichevole per la squadra di Consonni alle prese con il rebus giovani

GROSSETO. Riprende questa mattina, dopo due giorni di riposo, la preparazione del Grifone in vista dell’inizio della stagione ufficiale. Atteso per la giornata odierna, anche il varo del calendario del prossimo campionato di Eccellenza.

Stagione che comunque comincerà, domenica 3 settembre a Piombino, per la gara di andata del primo turno di Coppa Italia. Il prossimo impegno invece, è per sabato prossimo, 19 agosto, alle 18, per una amichevole sul campo del San Donato. Sarà la quinta uscita di questa estate, dopo le due di Santa Fiora, quella di Chianciano, con la Viterbese e quella con il Fonteblanda. Una serie di test importanti, soprattutto per mister Gigi Consonni che è alle prese principalmente, con la valutazione dei tanti giovani a disposizione. «Ho parlato chiaramente con loro – aveva detto il tecnico del Grifone, subito dopo l’ultima amichevole – spiegando che è difficile che ci possa essere spazio per tutti. Poi, chi non verrà con la prima squadra andrà ovviamente con la Juniores. Ma se a qualcuno questo non dovesse andar bene, basta esser chiari. Oggi abbiamo con noi 14, 15 quote e chiaramente è un numero troppo grande per poter soddisfare tutti. Anche se tutti, in questo periodo, hanno e avranno la loro chance per dimostrare il proprio valore».

E in effetti, considerando che ne giocheranno solo 3 a partita, è evidente che ci sarà una sfoltita, almeno per quanto riguarda la prima squadra. Ad oggi, a disposizione ci sono i portieri Bigoni e Nunziatini,i difensori Sabatini, Polidori, Bartalucci, Mancianti e Majuri, i centrocampisti De Carolis, Tuoni, Facondini e Bicocchi, gli attaccanti Nigiotti, Ferrari (alle prese però con un problema al menisco che lo porterà sotto i ferri, il prossimo 5 settembre) e Molinari. Sono tutti ragazzi 98 e 99 (e anche 2000). In campo, dovranno andare per ogni partita 2 del 98 e uno del 99. In tutto, sono in 28, con “soli” 14 giocatori d’esperienza che, considerando che ne giocheranno 8 e che c’è la possibilità di fare 5 sostituzioni, certamente non sono in troppi. Ad oggi, Consonni ha fatto vedere di
puntare a mettere un under in porta, mentre gli altri due sono finiti a fare i terzini, con Bartalucci e Sabatini i più utilizzati, seguiti dalla punta, Nigiotti. Un’indicazione piuttosto chiara, con gli altri chiamati quindi a dare adesso il 110 per cento.

Paolo Franzò

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie