Quotidiani locali

QUI GROSSETO 

Il Grifone si riscalda aspettando i calendari

GROSSETO. A questo punto manca solo il calendario, che arriverà nei prossimi giorni, per avere il quadro completo della prossima stagione biancorossa. La squadra intanto, prosegue nel suo programma...

GROSSETO. A questo punto manca solo il calendario, che arriverà nei prossimi giorni, per avere il quadro completo della prossima stagione biancorossa. La squadra intanto, prosegue nel suo programma di allenamenti pomeridiani al Palazzoli e si fermerà soltanto per ferragosto, dopo l’amichevole di lunedì 14, con il Fonteblanda.

La composizione del girone in cui il Grifone sarà chiamato a misurarsi, è stata alla fine più o meno quella che ci si attendeva, eccezion fatta forse, per l’inserimento di Poggibonsi e Sangimignano. Difficile, se non impossibile a questi livelli, fare le carte alle avversarie di un Grosseto che è, sulla carta, la grande favorita alla vittoria finale e non solo per il blasone e le categorie recentemente frequentate. Con questo, non si vince in nessuna categoria.

È un credito che anzi, aumenta la voglia degli avversari di compiere l’impresa. Insomma, chi affronterà la squadra di Consonni, di volta in volta, raddoppierà le forze, a caccia di un risultato di prestigio. Il tecnico biancorosso nei giorni scorsi, aveva indicato nel San Miniato (che ha preso il forte attaccante, Jonathan Granito), una potenziale avversaria pericolosa sulla strada che conduce alla promozione in serie D.

Per il resto, il Cenaia ha battuto il Livorno Primavera per 1-0 in amichevole. La Larcianese ha cominciato la preparazione, soltanto il 7 agosto scorso. Nel Poggibonsi di mister Bifini, c’è da registrare il ritorno dell’esperto centrocampista, Jacopo Galbiati (35 anni). Il Gambassi ha fatto una squadra piena zeppa di giocatori che conoscono bene la categoria. Poi c’è il Piombino, avversario anche in Coppa Italia il prossimo 3 settembre, da non sottovalutare e reduce da un ottimo campionato. Insomma, per completare l’opera nella prossima primavera, ci saranno 30 battaglie in cui nessuno regalerà niente al Grifone, anzi. Una alla volta, il Grosseto le dovrà sfidare come se di fronte ci fosse in realtà una squadra di categoria superiore, senza pensare mai, a una partita facile.

Del resto, lo dice anche la storia; nel 97/98, ultimo campionato di Eccellenza disputato, 20 anni fa esatti,
a vincere alla fine fu il Cascina, che beffò il Grifone di un punto: 59 a 58, costringendo allora una squadra per altro spettacolare (Montorsi, Pieri, Ferri, Bogi, Bindi, Mucciarelli, per citarne alcuni), ai playoff, poi vinti contro il Renato Curi Pescara.

Paolo Franzò

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Stampare un libro, ecco come risparmiare