Quotidiani locali

ciclismo

Marziali, una vittoria per l’amico Andrea Nencini

A lungo suo compagno di squadra, vince il memorial di Arcille dedicato al campione scomparso

CAMPAGNATICO. Sono arrivati insieme, entrambi con le mani al cielo. Ma alla fine il successo nel memorial Andrea Nencini, non senza commozione, è andato a Stefano Marziali. Giusto che sulle strade sulle quali Andrea si allenava a trionfare sia stato un suo compagno di squadra, accompagnato per tutta la gara dal nove volte campione italiano Mirco Balducci, secondo sotto lo striscione di arrivo posto proprio davanti al corridore tragicamente scomparso per un malore in gara. «Tenevamo come team a essere presenti a questa manifestazione che ricordava Andrea – sorride il vincitore della terza e ultima tappa del campionato provinciale di mountain bike Uisp –, un amico. Sono onorato di aver vinto sulle sue strade e su un percorso di quelli in cui era difficile batterlo. Ringrazio Mirco che mi ha lasciato via libera in questa corsa che per me è stata davvero molto emozionante».

Dietro a Marziali, come detto, il nove volte campione italiano Mirco Balducci, anche lui del Team Tondi Sport. Il podio è stato completato da Alessio Brandini, Donkey Bike Club, che ha preceduto Silvio Rinaldini, Himod Bike 4Elements, Diego Baccani, Free Bikers Pedale Follonichese, Aldo Bizzarri, Bike 4Elements, Riccardo Rocchi, Free Bikers Pedale Follonichese, Marco Galatolo Mt Bike Argentario, Ivan Angelo Turconi, Orbetello Bike Tribe, Roberto Muratori, Free Bikers Pedale Follonichese.

Dopo l’arrivo la famiglia Nencini ha offerto un ricco rinfresco ai partecipanti, ai quali si è aggiunto un folto gruppo di biker amici di Andrea. Poi le premiazioni, col presidente provinciale della Uisp, Sergio Perugini, e Sergio Nencini, il padre di Andrea, che hanno premiato i primi tre di ogni categoria e consegnato le maglie di campione provinciale a Fabio Presenti, Mt Bike Argentario (Elite Sport), Diego Baccani, Free Bikers Pedale Follonichese (categoria M1), Ivan Angelo Turconi, Orbetello Bike Tribe (categoria M2), Riccardo Rocchi, Free Bikers Pedale Follonichese (categoria M3), Marco Galatolo, Mt Bike Argentario (categoria M4), Maurizio Rosi, Gc Argentario (categoria M5), Roberto Fanciulli, Gc Argentario (categoria M6), Maria Luisa Cartocci, Free Bikers Pedale Follonichese (Donne).

«Organizzavamo già con Andrea questa corsa – ricorda babbo Sergio – dopo la gara un bel pranzo sociale con 100, 150 persone. Era una bella festa. Il tempo passa, ma noi siamo sempre più addolorati per quello che è successo a un ragazzo di 40 anni. Andrea manca a tutti, manca a me come figlio, e manca a tutti gli amici del ciclismo come atleta, un atleta che ha vinto campionati italiani e mondiali. Il dolore è grandissimo, ma siamo convinti che una bella giornata come questa sia il modo migliore per ricordarlo» .

«C’era anche
Andrea con noi oggi – aggiunge Michele Mazzuoli, il cugino di Nencini che ha curato l’organizzazione di questa corsa assieme alla lega ciclismo Uisp – è venuta fuori una bella corsa, su un percorso particolarmente duro e tecnico, di quelli che ad Andrea sarebbe piaciuto».



TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista