Quotidiani locali

Jolly Roger, un pareggio che vale il primo posto

Missione compiuta per il team grossetano nell’ostica trasferta a Nettuno Centrato l’obiettivo di inizio stagione: chiudere in vetta il girone C

NETTUNO. Missione compiuta per il Jolly Roger: il pareggio a Nettuno contro l’Elite, vittoria per 13-9 e sconfitta per 6-5 al 10° inning, vale comunque la matematica certezza del primo posto finale per i maremmani nel girone C. Un obiettivo dichiarato a inizio stagione dalla squadra del manager Paolo Rullo.

Gara1. Il Jolly Roger chiude praticamente i conti già alla seconda ripresa. Un big-inning da 8 punti, con 13 uomini passati nel box, che spezza la partita. Pecci, che aveva chiuso la prima ripresa con tre uomini e via, e due kappa, subisce la prima hit di Sgnaolin e poi mette al piatto Ramos. Da questo momento fra la base ball a Decena, le valide di Simo Fiorentini, Ciani, Ale Fiorentini, il colpito su Ferretti e ancora hit di Vitillo, Montanelli, l’errore ancora su Sgnaolin, la base a Ramos e la scelta difesa su Decena, l’inning non finisce più. L’Elite cerca di rientrare al quarto: Pancellini ha un calo e le mazze laziali colpiscono duro. Mercuri apre con un singolo e poi tre basi in fila e un lancio pazzo con la nuova valida di Verlingeri, confezionano 4 run che dimezzano lo svantaggio. Intanto Pecci aveva lasciato la pedana all’inizio terzo a Carifa che deve subire due punti al quinto dal Grosseto. Il Principe Fiorentini è salvo su errore, Ferretti batte valido e poi il bunt di sacrificio di Vitillo e il doppio di capitan Sgnaolin portano lo score sul 10-4. Al sesto l’undicesimo punto maremmano confezionato dal turno basso: Simo Fiorentini in prima su valida, fa il giro grazie alle valide in serie di Ciani, Ale Fiorentini e Ferretti, con la difesa che si chiude con un doppio gioco tra la presa la volo dell’esterno su Vitillo e la corsa casa base di Ciani. Nel corso del settimo anche Pancellini è costretto a scendere dal monte, dopo aver subito due punti, con il Jolly e Lenzi che chiudono con un doppio gioco. Anche all’ottavo poi, il Nettuno segna altre tre volte: singolo di Giusti, doppio di Graziosi, valida di Visalli e ancora doppio di Mercuri e hit finale di Faccendini. Il Jolly Roger però anche al nono batte valido: hit di Ferretti, bunt di Vitillo, base a montanelli e triplo di Ramos da due rbi per il definitivo 13-9.

Gara2. Per decidere il match dei lanciatori stranieri alla fine c’è voluto un extrainning. Partita però caratterizzata dai molti errori difensivi con lo score subito aperto alla prima ripresa. Il botta e risposta inizio subito al primo inning: due punti per il Grosseto: Giannini hit di Decena, errore e poi il doppio di Ramos; accorcia il Nettuno: valida di Mercuri, valida e corsa a casa
su errore. Il jolly va sul 4-1 alla fine del quinto, ma l’Elite pareggia al settimo con 3 run. Ancora un run maremmano all’ottavo e pari al nono dei laziali. Nel 10° il tie break premia i padroni di casa, con la volata di Di Mattia per il 6-5.

Enrico Giovannelli

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista