Quotidiani locali

Clamoroso a Sestri Levante, il Gavorrano perde terreno

I rossoblù adesso hanno solo 4 punti di vantaggio sulla Massese. Non basta il gol di Brega all’inizio della ripresa

SESTRI LEVANTE. Liguria ancora amara per il Gavorrano, che perde 2-1 a Sestri Levante e si vede avvicinare dalla Massese.

Sono 4 ora i punti di vantaggio della squadra di Vitaliano Bonuccelli sugli apuani. Un distacco non più rassicurante, per cui i maremmani, già dalla prossima settimana dovranno riprendere a macinare punti per consolidare la loro leadership nel girone E di serie D.

Il Condor , al Giuseppe Sivori di Sestri, schiera dal primo minuto il trio Lombardi-Brega-Moscati, con Zaccaria e Ropolo sulle corsie laterali. I padroni di casa vogliono ottenere il risultato pieno non soltanto per fare lo sgambetto alla capolista ma anche per dare concretezza alle proprie chance di salvezza diretta.

Il vantaggio del Sestri Levante giunge al 14’ del primo tempo: a firmarlo è Oneto, che con un preciso piatto destro da distanza ravvicinata fa secco l'incolpevole Salvalaggio. Un gol che costringe il Gavorrano a modificare il proprio piano tattico, anche in relazione alle notizie che giungono da Genova, dove la Massese domina contro il Ligorna.

I minerari sfiorano il pareggio con capitan Salvadori (quest’anno ha già messo a segno due reti), che di testa non inquadra la porta per una questione di centimetri su calcio d'angolo battuto da Lombardi.

È l'occasione senza dubbio più nitida per gli ospiti in un primo tempo con poche luci e molte ombre. Ad inizio ripresa si vede in campo Morelli al posto di Zaccaria, ma al di là di questa sostituzione è il piglio della squadra indubbiamente diverso. Ed il pareggio diviene realtà all'8’: a siglarlo è il bomber Brega, che fredda Bigini con un tocco da vero rapace dell'area di rigore.

Sembra che a quel punto il match possa cambiare direzione a favore del Gavorrano, ma al 17’ il Sestri Levante ha l'opportunità per riportarsi nuovamente in vantaggio: l'arbitro infatti concede un calcio di rigore per il fallo in area di Ropolo su Ianniello.

Dal dischetto si presenta Addiego Mobilio che si fa però intercettare il penalty da un reattivo Salvalaggio. I padroni di casa non si demoralizzano e, superata la mezz'ora, trovano la rete che deciderà il match: è il 31’ quando Pane crossa al centro per Ianniello che anticipa tutti e in spaccata supera il portiere ospite. 2-1 per un Sestri Levante il cui allenatore (Dagnino) viene allontanato dalla panchina per proteste al 36'.

L’allenatore Bonuccelli inserisce una punta (Boccardi) per un centrocampista (Alagia) nel tentativo di ottenere quantomeno il pareggio.

Il forcing finale però non sortisce gli effetti sperati ed i liguri riescono a conservare il 2-1 sino al termine, aggiudicandosi una partita spigolosa, magari non esaltante sotto il profilo dello spettacolo, caratterizzato comunque da ritmi costantemente elevati. E proprio le accelerazioni di Addiego Mobilio e compagni hanno spesso messo in difficoltà un

Gavorrano costretto a rialzare

la testa per difendersi dal tentativo di rimonta della Massese, che ierri pomeriggio si è divertito (e tanto) contro il Ligorna. I bianconeri hanno infatti rifilato agli avversari ben sei reti. Una condizione di forma ottimale, che dovrà far suonare un piccolo campanellino al Gavorrano. 

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista