Menu

Il Grifone a Firenze per sbrigare la pratica iscrizione

Mercato: Lupoli si è accasato al Varese, Crimi superconteso Il ritiro estivo forse tra la Principina e Acquapendente

GROSSETO. Tra mercato e questioni societarie, l'estate del Grifone segna oggi un altro passaggio importante, con la società biancorossa che sarà a Firenze per sbrigare le pratiche necessarie all'iscrizione della squadra al prossimo campionato di Lega Pro. Il tutto mentre nel contempo a Viterbo la piazza ribolle d'entusiasmo alla notizia dell'ormai sempre più probabile sbarco della famiglia Camilli, al timone della società.

Secondo quali modalità, se tutto andrà per il verso giusto, lo scopriremo presto. In ogni caso, un po' come accadde con il Pisa, al momento si andrebbe avanti su un doppio binario, assolutamente compatibile (vedi ad esempio Lotito, con Lazio e Salernitana). Ieri intanto, il presidente Camilli si è incontrato con l'avvocato Vincenzo Rispoli che come è noto, sta aiutando la proprietà unionista, soprattutto per quanto concerne le operazioni di mercato. Così, a prendere quota per la prossima panchina, è di nuovo il nome di Aldo Firicano. Conclusa anche l'operazione che riguarda l'addio ad Arturo Lupoli che ha rescisso il contratto con il Grosseto (con cui aveva siglato un accordo per altre 2 stagioni). Lupoli, ieri sera, ha firmato per il Varese, legandosi alla squadra lombarda per 2 stagioni, con opzione per la terza. Non è il solo contratto pesante del quale si vuol liberare la società biancorossa. Lo stesso, a breve, potrebbe accadere per Padella, Jadid e Foglio. Giocatori che però al momento non hanno troppe richieste in giro e che accetteranno soltanto se, come per Lupoli, ci sarà già pronto un congruo contratto altrove. Situazioni spinose, di un mercato che si annuncia difficile, per tutti. Figuriamoci per una squadra appena retrocessa in Lega Pro e con la necessità primaria di vendere.

Prima di assistere a un mercato in entrata, ne passerà ancora di acqua sotto i ponti e difficilmente vedremo sbarcare in biancorosso giocatori di un certo appeal. La linea è comunque chiara: avanti con i giovani, costi ridotti, nel contesto di un campionato senza retrocessioni. Una sorta di transizione, almeno nelle intenzioni iniziali. In attesa di un compratore che ancora non si vede all'orizzonte.

E nel solco di una stagione al risparmio, arrivano anche le prime indiscrezioni sulla sede del ritiro estivo che potrebbe essere diviso tra la Principina e Acquapendente. Una preparazione in casa insomma, come

si usava un tempo.

Infine Crimi; con Verona e Livorno che potrebbero accendere una vera e propria asta per il centrocampista dell'Under 21, per il quale però, il Grosseto chiederà una cifra non inferiore ai 500mila euro solo cash. Sarà un'estate lunga e forse piena di sorprese.

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro