Menu

L’undici diventa un rebus Sicuro il rientro di Jadid

Il marocchino giocherà alle spalle di Sforzini e Lupoli, dentro anche Crimi Per il resto tutto da decifrare il lavoro ad Acquapendente: di nuovo difesa a 4?

GROSSETO. Nessuna nuova, buona nuova. Di solito si dice così ed è quello che arriva dal ritiro biancorosso di Acquapendente. La squadra, agli ordini del duo Magrini & Consonni, si è allenata ieri pomeriggio, ancora a Grotte di Castro, dove effettuerà anche la rifinitura di questa mattina, prima del rientro in Maremma, per il ritiro classico de La Principina.

La vera novità di ieri, è stato il bel tempo che al di là del freddo pungente, ha consentito per un giorno, una seduta tecnica decente a squadra e allenatori. La situazione è sempre la solita, con la squadra alla ricerca dell'undici titolare per domani pomeriggio e con i tecnici che devono far conto delle assenze dei 3 squalificati dietro e delle non perfette condizioni di Olivi che comunque, potrebbe recuperare. Ma indovinare l'undici partente con la Pro Vercelli, al momento è un autentico rebus.

Con la nuova conduzione tecnica infatti, a differenza di quanto faceva Somma, che in pratica dava alla stampa la squadra già il giorno prima, siamo tornati più o meno ai tempi di Moriero che in settimana provava una squadra, per poi al sabato farne vedere un'altra. Se tuttavia dovesse far fede la partitella di mercoledì con la Castrense, la svolta sarebbe piuttosto netta, con il possibile ritorno a 4 dietro. Anche se la posizione di Antonazzo che potrebbe giocare a sinistra al posto di Calderoni, fa pensare anche ad altro.

Tuttavia, malgrado le molte assenze, le soluzioni non mancano e come ha avuto modo di dire il presidente, Piero Camilli, i buoni giocatori in questa rosa ci sono, eccome. L'importante è che prima o poi, si ricordino di esserlo, magari con una buona prestazione domani pomeriggio. La Pro Vercelli infatti, oltre all'ex Caridi, ha in rosa fior di giocatori e se qualcuno pensa a una partita agevole, si sbaglia di grosso.

I torelli dovranno tirar fuori molta più grinta di quanta mostrata sin ora, se vorranno venire a capo del match con i piemontesi. Il ritorno di Jadid alle spalle delle punte, sin dal primo minuto, dovrebbe essere l'elemento tecnico più interessante del pomeriggio. Il trequartista marocchino, è infatti elemento capace di far saltare il banco, mentre Lupoli dovrebbe vincere il ballottaggio con Lanzafame, almeno in avvio di partita. Quasi certo il rientro di Crimi, altro giocatore da cui è lecito attendersi una prestazione importante. Ma attenzione a due nomi: Curiale e Falzerano,

che Consonni e Magrini hanno visionato attentamente in questi giorni. I due stanno bene, sono freschi e potrebbero dare qualcosa di più, a questo punto della stagione. Anche tra i pali, Lanni dovrebbe essere confermato, malgrado il recupero di Bremec.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro