Menu

Un Grifone a trazione anteriore L’arma in più si chiama Falzerano

L’esterno è sceso in campo (e ha segnato) con Jadid nella partitella sul Palazzoli inzuppato Consonni e Magrini puntano sul modulo 3-4-3, oggi l’ultimo allenamento forse a porte chiuse

GROSSETO. Il ritorno di Jadid, quello di Falzerano, la perdurante assenza di Iorio, Delvecchio e Bremec. Queste in sostanza le novità principali del pomeriggio del mercoledì biancorosso, quello per intendersi dedicato alla partitella in famiglia.

Allenamento per la verità che è assomigliato più a una partita di calcio saponato, di quelli che si giocano d'estate nei parchi acquatici, visto il fondo pesantissimo del vecchio Palazzoli. Giocato a campo ridotto, con quindi spazi di manovra davvero minimi per 22 giocatori. Partita che comunque ha fornito indicazioni interessanti, soprattutto sotto il profilo del modulo probabile, per il derby con il Livorno. Come ipotizzato, si va verso una squadra a trazione anteriore, senza paura d'attaccare, com'è giusto che sia a questo punto della stagione. Una sorta di 4-3-3 molto elastico che in fase di copertura, spesso vede la difesa anche a 5, ma in fase di attacco gli esterni che a turno spingono, trasformandolo addirittura in un 3-4-3. Magrini in panchina e Consonni a dirigere in mezzo al campo. L'ex capitano biancorosso si è spesso fermato a spiegare i movimenti voluti, soprattutto a Lanzafame, Obodo e Antonazzo. Non richiami, ma appunto spiegazioni. Il professore” sembra avere le idee assai chiare in testa. Idee scambiate poi con Magrini, alla fine del primo di 3 tempini.

Una sorta di partitella di apprendimento, se vogliamo, nella quale tuttavia, sembrano già prese anche alcune decisioni di carattere individuale, circa l'undici iniziale di sabato pomeriggio, anche se mancano ancora 2 sedute di allenamento, per recuperare posizioni. Linea di difesa con Donati, Padella, Olivi e Calderoni. Centrocampo con Foglio, Obodo e Jadid. Lanzafame con Quadrini, i partner di Sforzini in attacco. Foglio che spesso si abbassa a dar una mano dietro. Donati che di contro prova anche ad attaccare a turno con Calderoni dall'altra parte. Obodo davanti alla difesa e Jadid a inventare. Dall'altra parte, i 3 alter ego sono Bonanni, Crimi e Ronaldo che a questo punto, si potrebbe giocare una maglia da titolare proprio con Jadid. Tutto sta nella tenuta fisica del marocchino che non dovrebbe comunque avere ancora i 90' nelle gambe. Crimi fa vedere di avere una voglia matta di tornare a giocare. Antonazzo potrebbe ancora soffiare la maglia a Donati e anche Som fa vedere cose egregie. Come detto, si rivede in campo e in partitella anche Falzerano, per altro autore di un gol di

pregevole fattura. Un'arma potenziale in più per un Grosseto che ormai le ha provate quasi tutte. Questo pomeriggio, penultima seduta, forse a porte chiuse e forse no. Fuori dai giochi solo Iorio, Bremec e Delvecchio, ancora infortunati. Ma le soluzioni, come vediamo, non mancano davvero.

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro